Home Sport "Dimicatores austri partes": Il primo torneo campano di scherma storica

"Dimicatores austri partes": Il primo torneo campano di scherma storica

1762

NAPOLI –  In seguito al grande successo della prima edizione, con più di 50 partecipanti, il torneo di scherma storica Dimicatores Austri Partes si prepara ad una seconda edizione ancora più grande e perfezionata, anche grazie al patrocinio dell’Accademia Nazionale di Scherma. L’evento si svolgerà presso il Centro Polifunzionale di via Marianella a Piscinola, nel giorno sabato 13 Dicembre 2014 dalle ore 11:00 alle 20:00 e Domenica 14 Dicembre 2014 dalle ore 10:00 alle 19:00. La manifestazione nasce dal desiderio di varie sale di scherma storica della Campania di coordinarsi e organizzare un evento di livello nazionale, in cui confrontarsi agonisticamente e migliorare. Fanno parte dell’evento competizioni di 3 diverse specialità di scherma storica, con atleti provenienti da tutta Italia pronti ad affrontarsi, e ben 6 stage di perfezionamento tenuti da alcuni dei massimi esperti Italiani di scherma medioevale e rinascimentale. Gli stage coinvolgeranno diverse discipline, quali la daga (un pugnale dalla lama di circa 30 cm), la striscia (una spada lunga e sottile usata dal seicento in poi), la spada a due mani. Le competizioni si divideranno in 3 diverse discipline: spada da lato (una spada ad una mano cinquecentesca, a doppio filo), spada ad una mano e brocchiere (una disciplina trecentesca che si effettua con una spada ad una mano a doppio filo e uno scudo di circa 30 centimetri di diametro) e spada a due mani (una spada quattro-cinquecentesca a doppio filo, ovviamente utilizzata a due mani). Tutte le armi utilizzate saranno simulacri in nylon. La scherma storica si fonda sullo studio e sull’applicazione di tecniche di scherma tramandate da trattati di scherma a partire dal medioevo, a fini agonistici, rievocativi o di spettacolo. “Dimicatores Austri Partes” si può tradurre con “combattenti delle regioni del vento del sud” o più semplicemente “combattenti delle regioni meridionali”, poiché l’Austro è, per l’appunto, un vento che soffia da quella direzione. Vogliamo così sottolineare che l’organizzazione dell’evento è stata curata da associazioni dell’Italia meridionale ed è di fatto stato il primo torneo di scherma storica sportiva in quest’area del nostro paese. Il Maestro Aldo Cuomo, Vice-presidente dell’Accademia Nazionale di Scherma, e patrocinatore della manifestazione commenta: “L’Accademia Nazionale di Scherma è felice di patrocinare un evento di scherma storica, il modo migliore per rivivere ai giorni nostri la scherma di un tempo.”

 

Di Ciro Antignani

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here