Home Cultura Gli Svevi e gli Angioini a Napoli

Gli Svevi e gli Angioini a Napoli

253

Benvenuti al nuovo appuntamento della rubrica: “๐‘ต๐’‚๐’‘๐’๐’๐’Š ๐’‚๐’๐’•๐’Š๐’„๐’‚: ๐’”๐’•๐’๐’“๐’Š๐’‚, ๐’‚๐’๐’†๐’…๐’…๐’๐’•๐’Š ๐’† ๐’„๐’–๐’“๐’Š๐’๐’”๐’Š๐’•๐’‚'”.

 

“Un covo di serpenti”: cosรฌ Papa Alessandro IV definรฌ gli Svevi. Il trasferimento dalla monarchia normanna a quella sveva condusse, infatti, a un periodo di decadenza per la cittร  di Napoli.

Nel 1194 il regno di Sicilia passรฒ in mano agli Hohenstaufen, una nobile famiglia sveva a cui apparteneva Federico II di Svevia, fondatore della omonima Universitร  di Napoli nel 1224.

Federico II fu un sovrano molto attento alla cultura, ampliรฒ Castel Capuano e diede forte incremento ai traffici commerciali, ma numerosi furono gli elementi negativi del suo regno come il severo sistema fiscale e l’intromissione negli affari privati da parte del re, detto “stupor mundi” per la sua grande erudizione.

Federico II morรฌ nel 1250 e gli successe Corrado IV. Napoli, intanto, si apprestava ad aprire le porte al futuro nuovo re, Carlo I d’Angiรฒ.

L’angioino sconfisse a Benevento Manfredi, fratello di Corrado IV e, successivamente, ebbe la meglio su Corradino di Svevia che fece decapitare a soli 16 anni al Campo Moricino, oggi Piazza Mercato.

Nel 1266 Carlo I d’Angiรฒ fu incoronato re di Napoli. La cittร  assunse un volto nuovo. Sorsero chiese, fabbriche e si ebbe un forte impulso nel commercio.

Il sovrano rimase a regnare sino alla sua morte (1285). Le sue spoglie, ancora oggi, sono conservate nella controfacciata del Duomo di Napoli.

Gli successe il figlio, Carlo II d’Angiรฒ, detto Lo Zoppo, e alla sua morte, nel 1309, gli successe Roberto d’Angiรฒ, detto Il Saggio, che regnรฒ fino al 1343.

Intanto si andarono accentuando i segnali di decadenza: gli Aragonesi erano alle porte.

 

Saluti cordiali,

Pino Spera, Responsabile della Sezione Storia della Biblioteca I Care, Pomigliano dโ€™Arco (NA).ย 

ย 

Nelle seguenti foto le statue di Federico II di Svevia e Carlo I d’Angiรฒ nella facciata del Palazzo Reale di Napoli:

 

Previous articleIl sogno azzurro continua: quando a fare la differenza รจ la fame di vittoria
Next articleSarร  Eintracht-Napoli: i i sorteggi di Champions League

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.