Home News Il monologo di Tananai a “Le Iene”: “Dite di sì e darete...

Il monologo di Tananai a “Le Iene”: “Dite di sì e darete alla felicità la possibilità di accadere”

762

Sanremo 2022: Tananai si classifica al 25esimo posto con la canzone “Sesso occasionale”. Per autoironia e goliardia, all’annuncio della classifica, il cantante esulta con il suo staff. Il video in cui stappa una bottiglia viene caricato come storia su Instagram e diventa subito virale sui social. Il singolo in gara, incredibilmente orecchiabile, è al momento un tormentone. Non è assurdo ipotizzare con irriverenza che, se il televoto della finale ci fosse stato oggi, probabilmente Tananai sarebbe salito sul podio.

Ironico e scanzonato, il giovane cantante è molto apprezzato dal pubblico. Sia per la musica che per la personalità. Ormai sull’onda del successo, diverse trasmissioni ne chiedono la presenza come ospite. Fra queste non manca il noto programma di Italia 1 “Le Iene” che nella punta di ieri (16 marzo 2022) ha trasmesso un suo monologo.

Tananai indossa la tradizionale divisa in maniera trasandata, con la cravatta non annodata in maniera corretta, e racconta: “Sono arrivato ultimo a Sanremo e sono stato esaltato per aver esultato. Ho cantato male, senza accorgermene, però mi sono divertito. Quella botta di felicità non potevano certo cancellarla né una nota sbagliata, né l’ultimo posto in classifica”. Menziona poi il film “Yes Man” in cui il protagonista (interpretato da Jim Carrey) accetta di dire di sì a tutto scoprendo che questo è in realtà il modo per iniziare a vivere per davvero.

“La vita ci butta addosso tante cose impreviste, a volte anche dolorose. Però se provi ad accoglierle, anziché rifiutarle, e a costruirci sopra, anziché demolirle, allora lì hai fatto i primi passi perché possano accaderti cose belle. E così l’esultanza per esser stato il migliore dei peggiori in pochi giorni si è trasformata, ed è diventata sold out dei miei concerti, e il mio primo disco d’oro. Ecco: accettando le stonature e le stroncature, e il mio ultimo posto a Sanremo, ho detto semplicemente di sì. E quindi dopo anni di porte sbattute in faccia, ‘Le faremo sapere’, momenti di down, le persone si sono accorte di me. Semplicemente perché ho esultato per essere il primo degli ultimi”.

Aggiunge: “E ora non so che cosa mi aspetta nel futuro, e come tutti ho paura di sbagliare, non posso certo insegnarvi niente e non sono qui per farlo. Però un consiglio mi sento di darvelo. Perché con me ha funzionato. Impegnatevi al massimo, prendete quello che arriva, anche se vi colpisce in faccia, dite di sì e darete alla felicità almeno la possibilità di accadere”. 

È in queste parole, impregnate di umiltà, che si nasconde il segreto di Tananai. La ragione per cui piace tanto al pubblico. È un giovane che sta raggiungendo diversi traguardi. Eppure resta modesto in maniera sincera. Scherza sulle note stonate del suo canto per sdrammatizzare. È capace di ridere di se stesso, ma allo stesso tempo non è vittimista. È un’artista che si impegna e persevera, una persona che sprona gli altri a restare ottimisti. In fondo tutti noi vorremmo imparare a “vedere il bicchiere mezzo pieno piuttosto che mezzo vuoto”. Tananai ci insegna che farlo è possibile.

Di Valentina Mazzella

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here