Home Napoli Napoli calcio a 5: fusta eliminato dal Pesaro ai rigori

Napoli calcio a 5: fusta eliminato dal Pesaro ai rigori

473

Tanti applausi, ma il Napoli Futsal si arrende al Pesaro: azzurri eliminati ai tiri di rigore

Tanti, tanti applausi al PalaVesuvio per il Napoli Futsal che esce di scena contro i campioni d’Italia ai rigori. Una partita infinita, la seconda semifinale di Coppa Italia, dall’elevato tono agonistico contornato dal tifo spettacolare. Doppio botta e risposta nel primo tempo, il 3-3 resiste all’over time e la lotteria premia Colini in virtù degli errori di Fortino e Mateus per il 7-4 al fischio finale.

Splendida combinazione iniziale, ma è larga la conclusione di Arillo. Rafinha con la punta risulta impreciso, poi Salas solo davanti a Putano si divora il vantaggio. De Oliveira prova a replicare sull’altro fronte. Gli azzurri mettono la testa avanti con la sponda vincente di Fortino, Mancha al volo non perdona e fa 0-1 a 9’30”. Nuovamente il pivot rossiniano a spaventare, Pietrangelo respinge su Fortini: sul conseguente angolo il 2 vs 0 di Fortino e Salas viene neutralizzato da Putano, che sbarra la strada a Robocop. Il raddoppio matura allo scoccare del dodicesimo con l’autorete di Ruan che beffa il suo estremo difensore. Il Pesaro accorcia con la firma Schiochet che approfitta di una sfortunata deviazione avversaria. Gli scudettati a centimetri dal 2-2 con Canal non riesce nell’impatto sul secondo palo, ma è il preludio alla realizzazione con lo scavetto di Ruan. La prima frazione va così in archivio.

Una fiammata doppia di Arillo ad aprire le danze dei secondi 20’. Ci pensa Salas a riportare avanti il team di Marìn indovinando l’angolo dopo il dialogo col pivot. Pietrangelo erge il muro su Schiochet, Putano non è da meno in spaccata su Rafinha. Il numero uno partenopeo è strepitoso su Tonidandel. Quest’ultimo con gran testardaggine riesce a ribadire in rete a 12’55” per il 3-3. Impreciso Rafinha sul tramonto della ripresa, sfida così ai supplementari.

SUPPLEMENTARI – Mancino di Ruan insidioso, Honorio va alto di testa. Nei secondi cinque, poi, il tecnico madrileno schiera Arillo quinto di movimento: Rafinha sfiora l’impatto con la sfera da metri zero, ma nulla di più e contesa ai tiri di rigore.

Dal dischetto De Oliveira non sbaglia, Putano ci mette la faccia su quello di Fortino ed è decisivo anche l’errore di Mateus che fa festeggiare l’Italservice Pesaro.

ITALSERVICE PESARO-NAPOLI FUTSAL 7-4 d.t.r. (2-2 p.t., 3-3 s.t., 3-3 p.t.s., 3-3 s.t.s.)
ITALSERVICE PESARO: Putano, Kytola, Canal, De Oliveira, Schiochet, Tonidandel, Fortini, Pires, Joao Miguel, Ruan, Vesprini, Cianni. All. Colini

NAPOLI FUTSAL: Pietrangelo, F. Perugino, Arillo, Mancha, Fortino, De Luca, Salas, Rafinha, Honorio, De Simone, Mateus, De Gennaro. All. Marín

MARCATORI: 9’30” p.t. Mancha (N), 11’51” aut. Ruan (N), 16’03” Schiochet (P), 17’29” Ruan (P), 5’55” s.t. Salas (N), 12’55” Tonidandel (P)

SEQUENZA RIGORI: De Oliveira (P) gol, Fortino (N) parato, Canal (P) gol, Mateus (N) parato, Pires (P) gol, Salas (N) gol, Schiochet (P) gol

AMMONITI: Fortini (P), F. Perugino (N), Pires (P), De Luca (N)

ARBITRI: Alex Iannuzzi (Roma 1), Nicola Acquafredda (Molfetta), Marco Moro (Latina) CRONO: Andrea Seminara (Tivoli)

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here