Home Cronaca Napoli, domani il concerto “Un ponte tra oriente e occidente”: da Viviani...

Napoli, domani il concerto “Un ponte tra oriente e occidente”: da Viviani alla lettura del Corano in napoletano

1086
In foto, il musicista Mazourk Mejri

Uno spettacolo che esplora mondi, culture e religioni diverse, per trasmettere un messaggio di inclusione e di pace tra Popoli

Domani, presso l’Arciconfraternita dei Pellegrini – Chiesa delle SS Trinità, Via Portamedina 41, alle 19.30, il concerto “Un ponte tra oriente e occidente”, in programma tra le attività delle Acli di Napoli per le festività natalizie, nell’ambito della rassegna “Altri Natali -Il Natale dei Popoli”. Un concerto di musiche e canti legati alla Natività di origini maltesi e alle tradizioni nordafricane.

Un evento unico e originale che unisce il fascino delle atmosfere delle suoni mediorientali alla tradizione napoletana. Un intreccio tra culture con canti natalizi in lingua maltese, araba, greca e napoletana, accompagnati da strumenti antichi legati alla tradizione magrebina. In scena anche brani di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, poesie di Raffaele Viviani e una suggestiva e singolare lettura in napoletano della Sura n. 9 del Corano.

Alle percussioni, Marzouk Mejri, Amine Ezzalzouli (Ghembri) e Badre Boiautlan; Attrici Cantanti: Rossana Palumbo e Livia Bertè; Soprano: Linda Airoldi; Arpa: Gianluca Rovinello; Violino: Isabella Parmiciano.

La partecipazione è gratuita, con prenotazione obbligatoria. Info e prenotazioni: e-mail napolinataledeipopoli@gmail.com – cell. 391 4143578 – 339 4761215 (ore 10:00-12:00 e ore 17:00-19:00) – tel. 081 5634967.

 

Previous article“Gudetama – Un nuovo viaggio”, la simpatica serie su un uovo pigro e demotivato
Next article“La tombolata scostumata” con Fabio Brescia, la divertente cena con spettacolo presso La Locanda del Cerriglio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.