Home Cultura “Te piace ‘o presepe?”

“Te piace ‘o presepe?”

133
Presepe Cuciniello, custodito nel Museo di San Martino di Napoli, uno dei più famosi al mondo.

Benvenuti al nuovo appuntamento di “Napoli: Storia, aneddoti e curiosità”.

 

“Te piace ‘o presepe?”: questo interrogativo, divenuto famoso grazie alla commedia di Eduardo De Filippo, contiene in poche parole l’essenza di un’antica tradizione natalizia a Napoli. Il Natale napoletano è uno dei più tradizionali e antichi d’Italia per folclore e senso artistico.

All’attrattiva di un consumismo sfrenato risponde una fiabesca atmosfera natalizia fatta di presepi, luminarie, passioni artigiane. Il tutto racchiuso nel sapore antico della famiglia.

Proprio alla famiglia è dedicata questa antichissima poesia napoletana anonima, con la quale faccio gli auguri di un buon Natale a tutti voi:

“Cumm’ e’ bell’ Natale

a sera d’a virgilia è tutta n’allegria p’a nascit ‘e Gesù.

A tavola apparicchiata, l’alber ‘alluminat.

‘O presepio sta stutato pecché a mezzanott, s’add appiccià.

Mammà ind ‘a cucina prepar cose bone e frie ‘o capiton ca nun ce pò mancà!

A ‘cas è chin ‘e fummo!

Allucca già papà: – Arap stu balcone ca nun se pò respirà! -.

‘O nonn friddigliuso annanz ‘a nu vraser ch’ e ‘mmane dint ‘e man se piglia tutto ‘o calore.

Natale è pruvverenza, ce pens ‘o bambiniello, ‘o ricc e ‘o puveriell a tutti fa campà!”.

 

Saluti cordiali,

Pino Spera, Responsabile della Sezione Storia della Biblioteca I Care, Pomigliano d’Arco (NA).

 

 

 

Previous articleCastello di Cisterna, Stazione Circumvesuviana Eav: l’assessore regionale Lucia Fortini inaugura la mostra del presepe
Next articleIl Chirurgo Pasquale Talento è il nuovo presidente nazionale della Società Italiana di Colonproctologia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.