Home Cronaca TERRA DEI FUOCHI: L'ESERCITO FINO AL 2017

TERRA DEI FUOCHI: L'ESERCITO FINO AL 2017

1315

GIUGLIANO –  L’on Michela Rostan:”Soddisfazione e ringraziamento a Renzi per aver garantito la salvaguardia dei fondi necessari all’impiego dell’Esercito nella Terra dei Fuochi”.Un lavoro significativo, dice l’on. Rostan, “la paura era quella che non ci fosse il rinnovo dei fondi, 30 milioni di euro, per mantenere l’esercito in Campania ancora per tre anni”.
Le risorse economiche devono tramutarsi in uomini e mezzi atti al controllo del territorio e delle zone più a rischio, ma è fondamentale procedere anche con altri interventi, la mappatura e le bonifiche ad es. Il problema ambientale riguarda diverse regioni italiane e con il decreto Orlando si è palesata l’intenzione del governo di garantire la tutela dei territori già a rischio.
“Come il presidente Caldoro, non sono contraria alla realizzazione dell’inceneritore”, dice la Rostan, “la mia posizione è ferma nell’asserire che una struttura quale il termovalorizzatore sia innanzitutto realizzata secondo il rispetto delle regole e non nell’area già martoriata del giuglianese”.
La combustione delle ecoballe, stazionate da anni presso la discarica di Taverna del Re, apporterebbe un’ulteriore ferita all’area che ha già pagato negli anni passati gli errori di amministratori e cittadini.
Alle provocazioni dei rappresentanti del Movimento 5 stelle, che negli ultimi giorni hanno supportato manifestazioni e proteste dei comitati anti-inceneritore, l’on risponde fermamente:”E’ importante per i rappresentanti politici mettere da parte i propri ideali e lavorare per garantire il benessere della cittadinanza soprattutto in fatto di ambiente”, “nessuno scontro o polemica, ma la cooperazione di tutti per ottenere la salvaguardia del territorio che determini sviluppo ed impresa”, conclude l’on., membro della commissione bicamerale sui rifiuti.

Previous articleIntervista a Luigi di Maio in occasione degli Stati Generali delle Politiche Giovanili a Pianura
Next articleGIUGLIANO. Giuliano Quaranta si fa portavoce del circolo che rappresenta e dello stato d'animo di numerosi cittadini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.