Home Aversa Alfonsino conquista le città di provincia tappezzandole di bigliettini scritti a mano,...

Alfonsino conquista le città di provincia tappezzandole di bigliettini scritti a mano, lanciando messaggi d’amore ed inviti a cena. 

584

La piattaforma di delivery italiana ha infatti lanciato Uè Ammò, la nuova campagna di guerrilla marketing non convenzionale divenuta subito virale sui social

Sulla strada di ritorno dalla palestra, dopo una lunga giornata passata a metà tra lavoro e famiglia, ti ritrovi sul cruscotto dell’auto un bigliettino mezzo accartocciato. Sembra la paginetta strappata di un quaderno a righe, molto simile a quelli che si usavano da piccoli alle elementari, e che sia scritta a mano. Per pochi secondi, mentre ti appresti ad aprirlo, immagini cosa possa esserci dentro: un richiamo da un residente del palazzo per un parcheggio fatto di fretta, qualcuno che si scusa per averti urtato in uscita il paraurti, o peggio, una multa per divieto di sosta! 

Un invito a cena (?), così dal nulla, scritto alla buona, come si faceva prima, un po’ fuori dal tempo, arrabattato, goffo, ma in fondo molto dolce. Sarà per caso uno scherzo? uno spasimante segreto? Oppure qualcuno che ha semplicemente sbagliato macchina!?

Niente di tutto ciò! Infatti, è l’ultima trovata pubblicitaria di Alfonsino, alfonsino.delivery  la nota piattaforma di delivery, che ha dato vita a una campagna di guerrilla marketing andata virale in pochi giorni sui social network, tappezzando le città di provincia di bigliettini che, simulando la messaggistica su foglio, lanciano messaggi d’amore in dialetto e invitano le persone a cena.

 

Un’attivazione che mette al centro la persona e la sua quotidianità, in linea con l’approccio attento e qualitativo della piattaforma, da sempre contraddistintasi per un TOV (Tone of Voice) informale, familiare ed empatico, esemplificato perfettamente dal naming stesso: “Alfonsino”, un nome proprio, una soluzione scelta per rimarcare la vicinanza alle persone, cercando di trasmettere fin da subito fiducia e simpatia. 

Dario Rauccio, Marketing Manager di Alfonsino, ha commentato così l’iniziativa: “con questa nuova campagna non convenzionale ci siamo posti l’obiettivo di monopolizzare l’attenzione del nostro target sfruttando le potenzialità del marketing emozionale.  Queste azioni di guerrilla marketing ci hanno permesso di veicolare alcuni degli elementi distintivi del nostro posizionamento tra spazi urbani delle città medio-piccole, con il fine ultimo di suscitare un impatto positivo sul pubblico”.

Un concept che riassume la definizione stessa di guerrilla: “unconventional methods to achieve conventional goals”, sviluppato con l’obiettivo di veicolare non solo gli elementi identitari che legano Alfonsino alle realtà di provincia, tra cui empatia e località, ma anche il valore della condivisione, facendo leva, con l’invito a cena, su un messaggio allo stesso tempo irriverente e scherzoso, con l’obiettivo di far sorridere, generando anche qualche innocente incomprensione fra gli innamorati.

 

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here