Home Cronaca Boscoreale, oltre 15mila persone in un week end per l’edizione 2023 della...

Boscoreale, oltre 15mila persone in un week end per l’edizione 2023 della Festa del Vino

467

Grande successo di pubblico nel paese vesuviano per la manifestazione organizzata dall’associazione “Il Nuovo Vesuvio”

Successo di pubblico e non solo per la 23esima edizione della “Festa del Vino, dei Sapori e dei Saperi Vesuviani” che ha animato Boscoreale lo scorso week end. Il paese alle falde del Vesuvio è stato letteralmente preso d’assalto da tantissime persone provenienti da tutto il circondario. Circa 15mila le persone che nel corso delle due serate di sabato 14 e domenica 15 ottobre hanno popolato il centro storico di Boscoreale vestito a festa per l’occasione. Piazza Pace gremita sia in occasione del gran finale di domenica con la presenza di Biagio Izzo, sia nella giornata di sabato 14 quando si è ballato e cantato con lo spettacolo “The Best 90’S” Dj Starring Robert Blues e Dj di Raffaele Assante.

“Abbiamo dimostrato la bontà del nostro progetto. I numeri di visitatori sono andati ben oltre le nostre aspettative. Siamo davvero contenti che per due giorni la nostra Boscoreale è diventata la capitale dei vini, dei sapori e dei saperi vesuviani. Un risultato importante che ci inorgoglisce, ma che allo stesso tempo ci spinge a fare sempre meglio in vista dell’edizione 2024. La buona riuscita di questa festa è frutto di un lavoro di gruppo e del sostegno di tantissime persone, associazioni del territorio, volontari, istituzioni e aziende private che hanno creduto in noi e che, a vario titolo, hanno sostenuto la nostra organizzazione” – spiega Angelo Cesarano, presidente dell’Associazione Culturale Il Nuovo Vesuvio che ha organizzato l’evento.

Tanti i visitatori che hanno scelto il percorso enogastronomico organizzato dall’Associazione Culturale Il Nuovo Vesuvio con la collaborazione dello chef Ciro Campanile e che ha visto la presenza negli stand dei ristoranti Villa di Bacco (Boscoreale), La Bettola del Gusto (Pompei); I Setari (Boscotrecase); Crudo Fish Lounge (Pompei); Varnelli Pizza Bistrot & Restaurant (Pompei); della Macelleria Vitiello Nicola (Boscoreale), degli alunni dell’Istituto Superiore Graziani di Torre Annunziata; e del Rotary BoscoTrecaseReale.

Ogni piatto è stato abbinato ad un vino prodotto sulle falde del Vesuvio e scelto in collaborazione con A.I.S. Vesuvio e Consorzio Tutela Vini Vesuvio. La mescita è stata affidata agli alunni dell’Istituto Professionale Statale per i Servizi Enogastronomici e l’Ospitalità Alberghiera “Raffaele Viviani” di Castellammare di Stabia. Cinque le cantine vinicole presenti: l‘Azienda Agricola Vesù di Terzino; Tenuta Augustea di Somma Vesuviana; Fiore Romano Vini di Ottaviano, Casa Setaro di Trecase; Tenute La Mura di Santa Maria La Carità e Cantine Villa Regina di Boscoreale.

Successo anche per le cinque masterclass, gratuite, organizzate con A.I.S. Vesuvio e Consorzio Tutela Vini Vesuvio e condotte da Ernesto Lamatta, sommelier e presidente di A.I.S. Vesuvio. Le lezioni tenutesi nell’androne del Palazzo Comunale di Boscoreale hanno permesso a 100 persone in due giorni di poter partecipare ad una lezione degustativa.

Vini e sapori, ma non solo, in via T.A. Cirillo, grazie alla collaborazione di Raffaele Ferraioli e dell’associazione Quelli di Sangilio, la strada è stata dedicata ai giochi di una volta. In una bellissima atmosfera e grazie a “Il Bello delle Cose Semplici” grandi e piccini si sono divertiti, sfidati, hanno scoperto o riscoperto i giochi antichi, condividendo un momento di socializzazione. Domenica mattina, invece, Piazza Pace, grazie alla collaborazione con l’Associazione Pallacanestro Boscoreale e all’ASD Vesuvio Oplonti Volley, tantissimi bambini hanno avuto la possibilità di fare un tiro a canestro o di tirare un pallone oltre la rete. Particolarmente importante anche il supporto dei ragazzi di dPM-Ragazzi di Periferia di Boscoreale.

Sul palco di Piazza Pace, però, nel corso del week end, spazio anche ad alcuni artisti locali: grazie alla conduzione e al supporto dell’attore Pio Luigi Piscicelli e Luisa Guarro, si sono esibiti il cabarettista Andrea Malafronte, il chitarrista Luca Bifulco, “A Paranza do Lione”, i ballerini di “Dance With Me” di Consiglia Vitiello e Rosy Dance e “Passional Dance” di Francesca Savino.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here