Home Napoli Castel dell’Ovo, uno squalo verdesca avvistato tra le barche

Castel dell’Ovo, uno squalo verdesca avvistato tra le barche

472

NAPOLI – Incredibile, ma vero. La notizia è di qualche giorno fa. Nelle acque del Borgo Marinari è stato avvistato un vero squalo. Nuotava tra le barche nel mare davanti al Castel dell’Ovo. Nello specifico si tratta di “uno squalo verdesca”. È stato subito ribattezzato “Luciana” e in realtà è più “uno squaletto”. Lo stupore dei cittadini è stato indescrivibile. La fonte è un video ripreso con delle telecamere subacquee da Gaetano De Luca, un diportista che frequenta abitualmente la zona. Il contenuto è stato condiviso anche sui social.

Il nome “Luciana” è stato scelto proprio in onore del Borgo Santa Lucia presso cui lo squalo si aggirava serenamente per conto suo. Come è tipico della specie a cui appartiene, lo squalo verdesca ha una pelle blu e degli occhi grandi. Non a caso è spesso indicato come “lo squalo azzurro o blu”. Appartiene alla famiglia dei carcarinidi, ossia la stessa dello squalo bianco. Gli esemplari adulti raggiungere i 3 metri e mezzo di lunghezza e pesare fino a 3 quintali. Il suo corpo è lungo e affusolato. La testa è schiacciata e appuntita. La bocca grande e dotata di denti triangolari, obliqui e seghettati: utilissimi per tagliare e strappare la carne delle prede con un morso.

Ciononostante non è pericoloso come si potrebbe pensare, almeno secondo gli esperti. La sua è una specie particolarmente diffusa nel Mar Mediterraneo e in altri mari aperti. Capita spesso che degli esemplari seguano delle imbarcazioni umane fino alla costa, spinti dalla curiosità. Non è la prima volta che la sua presenza viene registrata nelle acque della Campania. È catalogato come specie protetta, motivo per cui non può essere pescato. Gli attacchi ai danni dell’essere umano non sono particolarmente numerosi. Tuttavia, in caso di avvistamento, si consiglia ugualmente di stare attenti e allontanarsi.

Di Valentina Mazzella 

 

 

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here