Home Cronaca Cultura: alla Reggia di Carditello, concerti di primavera e aperture serali

Cultura: alla Reggia di Carditello, concerti di primavera e aperture serali

647

Tre eventi in programma dal 14 al 28 aprile con musica, visite guidate e degustazioni di prodotti tipici

La musica sempre più protagonista alla Reggia di Carditello. In attesa dell’edizione 2023 del Carditello Festival e dopo il successo della rassegna natalizia Jazz & Wine, riparte la stagione musicale alla Reggia di Carditello, con i “Concerti di primavera”. Tre eventi in programma, dal 14 al 28 aprile nella Sala Monta, con visite accompagnate e degustazioni di prodotti tipici nella suggestiva cornice della Reggia borbonica che, per l’occasione, aprirà eccezionalmente di sera.

Ad inaugurare la kermesse, venerdì 14 aprile alle 20:30, il recital Classica napoletana dell’artista Consiglia Licciardi. Epigona della Mignonette, voce antica e malinconica che ha duettato con Roberto Murolo, Frank Sinatra e i Gipsy King, Licciardi si esibirà nella formazione classica (2 chitarre e mandolino) per un omaggio alla Napoli immortale del primo Novecento, in un elegante viaggio dalla melodia di Libero Bovio alla musica di Sergio Bruni.

Secondo appuntamento, venerdi 21 aprile alle 20:30, con il progetto Killing The Classics di Vito Ranucci, in versione Solo Concert. Una rivisitazione in chiave contemporanea ed elettronica di un vasto repertorio di composizioni del mondo della musica classica, pubblicato in due volumi dall’etichetta CNI. Ranucci è un musiconauta che viaggia sospeso tra elettronica e jazz-lounge, consentendo al pubblico di galleggiare tra nebbie, derive, dream-things e sortilegi immaginifici che hanno come base preponderante il lessico onirico del nu-jazz e tutta la fresca acidità psichedelica.

A chiudere la rassegna primaverile, venerdì 28 aprile alle 20:30, il concerto Latin Key con il virtuosismo di Armando Rizzo, funambolico fisarmonicista salernitano che ha già partecipato a numerosi festival europei, e Max Puglia, straordinario chitarrista flamenco-jazz. Un omaggio alla musica latina e ai suoi più grandi ed espressivi maestri (Chick Corea, Paco De Lucia, Pino Daniele), con un’anteprima davvero speciale: un set dedicato al tango di Piazzolla con la partecipazione di due coppie di ballerini professionisti.

Prima dei concerti in programma un momento conviviale con visite guidate per scoprire la storia del Real Sito di Carditello e una ricca degustazione: aperitivo con vino bianco o rosso, pane cafone con stracciata di bufala, bruschetta con pomodoro del piennolo, assaggio di gnocchetti alla sorrentina, fagioli con salsiccia del maialino casertano.

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here