Home Cronaca Dirigente medico della nuova struttura REMS di Statigliano (ex OPG) aggredito...

Dirigente medico della nuova struttura REMS di Statigliano (ex OPG) aggredito e mandato all’ospedale da un paziente

3144

STATIGLIANO (CE) – Come era prevedibile le REMS (Residenza esecuzione misure di sicurezza) che hanno sostituito i vecchi Ospedali Giudiziari Psichiatrici non sono idonei nè per i pazienti che vengono ospitati ma, soprattutto per infermieri e medici che ci lavorano. Ieri dopo già vari tentativi dei giorni scorsi da parte del paziente Antimo Verde, 51 anni, ospitato dal 25 giugno scorso, con vari problemi sia psichici che fisici di gravi entità è stato tratto in arresto in flagranza per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento nella Rems di Statigliano. Dato che, nelle REMS non è prevista la figura penitenziaria su richiesta del personale sanitario della struttura, i militari intervenivano in quanto Verde li stava aggredendo con violenza ( non essendo la prima volta), distruggendo tutto ciò che trovava nelle sue vicinanze cosi provocando oltre che danni a persone anche alla struttura stessa. Con non poche difficoltà, i carabinieri riuscivano dopo molto tempo a riportarlo alla calma. Successivamente il responsabile della Rems dell’Asl di Caserta che era stato aggredito, veniva medicato all’ospedale di Piedimonte Matese per varie contusioni al viso con prognosi di sette giorni. L’arrestato, giudicato dai medici psichiatrici capace di intendere e di volere all’atto dell’aggressione, è stato condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere in attesa del giudizio per direttissima. Dall’accaduto si deduce che la misura alternativa agli ex OPG rischia di morire prima del nascere dato che, la struttura è aperta da appena un mese e già si riscontrano problemi seri di sicurezza per il personale che lo vive vista la mancanza di una figura di polizia penitenziaria.

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here