Home Cronaca Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le iniziative in Campania

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le iniziative in Campania

536

Iniziative, convegni, mostre, spettacoli e cortei, tante le iniziative annunciate in Campania per domani 25 Novembre per dire no alla violenza contro le donne

A cominciare dal Corteo e flash mob “Cammini…Amo senza paura” promosso da Cgil Napoli e Campania, Dream Team, ANPI, Libera, La Casa dei Popoli Aps, RhYWalk . Una camminata per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della non violenza e creare maggiore consapevolezza in chi subisce la violenza, per fare in modo che le azioni distruttive nei confronti di donne e ragazze non rimangano nascoste e impunite.

La camminata partirà da Piazza Vittoria, con concentramento alle ore 10:00 e partenza alle ore 10,30, per poi percorrere il Lungomare fino a Piazza Plebiscito. Al termine del corteo ci sarà un flash mob. Sarà indossato qualcosa di rosso, simbolo della lotta delle donne e della loro autonomia nelle scelte di vita. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Napoli. “La lotta per la tutela dei diritti delle donne – sostiene la Cgil Napoli e Campania – ha bisogno oggi più che mai di essere portata avanti: è necessario contrastare non solo la violenza in tutte le sue forme, da quelle fisica a quella economica, ma anche impedire le molteplici forme di discriminazione che impediscono alle donne di affermarsi al pari degli uomini nel mondo del lavoro e nei ruoli decisionali e politici”.

 La Fondazione Foqus, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, aprirà i suoi spazi a F.I.E RE. (Figlie Indomite e Resistenti) evento multidisciplinare che nasce dal proposito di reagire alla narrazione comune sulla “soggezione” della donna per puntare invece l’attenzione sui talenti e sulle capacità femminili. L’iniziativa prenderà il via alle ore 15 con il talk ‘La città e la nuova narrazione del sentire femminile’ per proseguire fino a mezzanotte con la proiezione degli scatti delle fotografe Alessandra Finelli, Ljdia Musso, Sonia Loren e Yvonne de Rosa, le creazioni grafiche di Raffaella Gargiulo e un’installazione di videomapping di Alessandra Franco. Nel corso della giornata si svolgeranno anche i laboratori di educazione creativa ‘Spazio Gioco Arte’ dell’artista contemporanea Francesca Pacelli e condivisi con altri artisti tra cui Maria Manna, autrice del progetto ‘Storie di Bambini qualunque’. E ancora un mercatino di artigianato sostenibile, i reading di Zombie di Palahniuk a cura di Alessandra D’Elia, di Fosca Navarra tratto dal suo libro di poesie Perdutamente, una performance di Ina Ripari, con la partecipazione di Francesca Pacelli, sulla violenza psicologica, una di giocoleria con Lele’ Elena Cavaliere, il monologo di Sara Carbone ‘Ricordo d’infanzia’, la performance di danza ‘Kyme’ di Emma Cianchi. Infine, Dalal Suleiman e Patrizia Di Martino propongono ‘Mary e Mariam’, reading tratto dal romanzo di Francesca Bellino ‘Sul corno del rinoceronte’. La manifestazione è organizzata dall’associazione di promozione sociale Female Cut e ha il patrocinio di Regione Campania, Città metropolitana, Comune di Napoli, e il sostegno di Wonderful Italy.

La Biblioteca Nazionale di Napoli, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ospiterà la mostra “Io Sono – Mostra/appello contro la violenza sulle donne” degli artisti Nando Calabrese e Pietro Loffredo, curata da Clorinda Irace, dodici opere nate dalla sensibilità degli scatti fotografici di Nando Calabrese e del tratto pittorico di Pietro Loffredo. La mostra inaugurata giovedì 23 novembre, promossa dall’associazione Tempo Libero, sarà visitabile fino all’8 gennaio 2024 presso la Sala Bibliografia.

 L’Institut Français di Napoli ospiterà la rassegna “Europa Cinema al femminile”, giunta alla terza edizione, una selezione dei film delle più importanti registe del panorama cinematografico internazionale che attraverso le pellicole in programmazione, offre una grande occasione per promuovere i diritti delle donne, riflettere e ricordare le misure necessarie contro la violenza sulle donne. Appuntamenti previsti dal 22 al 25 novembre e dal 30 novembre al 2 dicembre presso l’Institut Français, in via Crispi 86, Napoli.

A Fuorgrtotta, il Flash Mob-passeggiata “Siamo tutti Giulia” alle 17.30 in via Cavalleggeri d’Aosta, organizzato dall’associazione di volontariato “Generazioni senza confini”. L’evento che partirà dai giardinetti di via Luigi Rizzo, per estendersi su tutta via Cavalleggeri d’Aosta, è dedicato alla memoria di Giulia Cecchettin. Sarà una passeggiata “rumorosa” così come ha chiesto la sorella di Giulia. Parteciperanno anche tanti bambini ai quali saranno dati dei palloncini bianchi “ecocompatibili” Al termine della manifestazione saranno letti i nomi delle 105 vittime di violenza sulle donne.

 

 Presso l’Ateneo Vanvitelli ha previsto 3 incontri in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne: presso Dipartimento di Lettere e Beni Culturali il 27 novembre in ricordo di Giulia Cecchettin, Sotera Fornaro (Letteratura greca – DILBEC), alle ore 14,30 in Aula Appia, si terrà una lezione dal titolo: Cassandra e le altre. Esempi mitologici della violenza di genere nella letteratura greca da Omero alla tragedia greca. programma. Il  28 novembre ore 11.00 presso il Dipartimento di Economia ’”Analisi quali-quantitativa del fenomeno della violenza sulle donne: problematiche e scelte di policy per migliorare l’intervento pubblico” programma. Il 28 novembre dalle 9.30 alle 12.00 presso il Dipartimento di Dipartimento Multidisciplinare di Specialità Medico-Chirurgiche e Odontoiatriche, il meeeting “C’è ancora domani” in collaborazione con Patrizia Gargiulo, Presidente della Onlus Donne per il Sociale, sarà presente anche Adriana Graziano con la sua testimonianza. programma

Al teatro Bolvar “Mujeres”, domenica 26 novembre alle 18.30 lo spettacolo di e con Piera Saladino, diretto da Nu’Tracks,  Il testo, monologo comico drammatico dalla scrittura grottesca e surrealista, tratta il tema della rinascita della donna, della sua trasformazione passando per il dolore fino ad arrivare ad una vera e propria catarsi, soffermandosi sulla diversità, sul bullismo e sulla violenza psicologica, pone l’accento sulla città di Napoli e sulle sue tradizioni e contraddizioni.

Al Bistrot Lazzarelle alla Galleria Principe di Napoli XXV, due gli eventi in programma per la giornata contro la violenza sulle donne: venerdì 24 novembre alle ore 20, con la “sirena scostumata”, per una particolare tombola scostumata, tappa di avvicinamento al Natale, un momento divertente e provocatorio per sfidare il patriarcato ambo dopo ambo. Sabato 25 novembre, sempre alle 20, serata dedicata alla presenza di Astronza per un cabaret astrologico imperdibile “in cui si potranno affrontare le sfighe cosmiche che possono perseguitarci nelle vite precarie e contrastare il patriarcato attraverso l’analisi dei temi natali”, promettono le organizzatrici.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here