Home Cultura GMG diocesana a Nola: scegliere, riconoscere e interpretare

GMG diocesana a Nola: scegliere, riconoscere e interpretare

1590

NOLA – Pomeriggio ricco di riflessione, preghiera e sano divertimento è stato quello di ieri per l’Azione Cattolica della Diocesi di Nola. Giovani e Giovanissimi si sono riuniti per festeggiare insieme la Giornata Mondiale della Gioventù diocesana 2017, promossa dall’Ufficio di Pastorale giovanile, presso il seminario vescovile di Nola. Il titolo dell’evento scelto da Papa Francesco è stato: “Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente”.

I ragazzi sono stati accolti con dell’intrattenimento a suon di musica e danza a cui è seguito lo smistamento dei centinaia di presenti in tre gruppi per partecipare a dei laboratori. Le attività proposte hanno cercato di esplicare il significato concreto che tre particolari verbi rivestono nel quotidiano di ognuno: scegliere, riconoscere e interpretare. Il tempo è passato in fretta perché impiegato in maniera gradevole e ha regalato ai partecipanti testimonianze, risate e molteplici spunti da approfondire: siamo sempre capaci di scegliere con consapevolezza di fronte le miriadi di alternative e possibilità che la società ci offre? Quanto siamo capaci di riconoscere noi stessi e l’altro oltre le apparenze? Sappiamo interpretare i nostri percorsi di vita, i nostri errori e le nostre potenzialità di miglioramento?

In serata c’è stata una veglia di preghiera mariana con il vescovo della diocesi di Nola Francesco Marino e la manifestazione si è conclusa con un allegro momento di convivialità, musica e balli. Si è trattato in realtà di un momento preparatorio in vista della celebrazione internazionale della GMG che si tiene regolarmente ogni tre anni. L’ultima edizione ha avuto luogo a Cracovia nel 2016 e la prossima è prevista a Panama nel gennaio 2019. In breve quello di ieri è stato un piccolo assaggio di una gioia che promette di essere condivisa su grande scala tra un anno e mezzo.

Di Valentina Mazzella

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here