Home Economia La Campania investe in tecnologia, anche il gaming tra i settori più...

La Campania investe in tecnologia, anche il gaming tra i settori più coinvolti

405

La Campania è sempre più regione egemone nel mondo della tecnologia e dell’innovazione. Non ultimo per l’inaugurazione del PRIDE, il Polo Regionale per l’Innovazione Digitale Evoluta, un hub per lo sviluppo e la trasformazione digitale della pubblica amministrazione in Campania e per le piccole e medie imprese. È l’ultimo tassello di una regione che sta cercando di combattere la sua atavica fuga di cervelli – il 29% del totale nazionale – in direzione Nord Italia e Nord Europa. La risposta della Campania è stata netta, chiara, con una precisa scelta di campo: investendo in tecnologia e digitalizzazione.

Sia chiaro i problemi strutturali restano: la Campania perde giovani e vede diminuire le percentuali di persone che terminano un ciclo di studi, risultando una tra le regioni in cui maggiore è la dispersione scolastica. A fronte di ciò, l’offerta universitaria in materia di digitalizzazione è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni. Uno dei settori su cui la Regione ha puntato gli occhi, complice anche la posizione geografica strategica, è quello dell’animazione digitale. L’industria del gioco, in particolare, in Campania può sbocciare da qui ai prossimi anni grazie ad offerte formative rivolte a quanti – da appassionati e non – vogliano iniziare un percorso di formazione nel settore gaming, forse tra quelli più vivaci negli ultimi anni, come suggeriscono i dati nazionali.

Internet è una frontiera sempre più larga, in cui oggi si confondono concetti come Intelligenza Artificiale e Metaverso. In una prospettiva sempre più ampia, il mondo del gaming va verso un’autentica rivoluzione, che coinvolgerà anche i tanti apprezzati casinò affidabili italiani. Fra le novità del prossimo futuro l’utilizzo di token di criptovalute, da poter scambiare con valuta tradizionale una volta che sia avvenuto il prelievo. Un settore ancora per molti versi non regolamentato ma che, per il 2023, attende una vera e propria rivoluzione.

Le sfide da qui al prossimo futuro sono molte e coinvolgono in prima istanza le esigenze dei consumatori, sempre più alla ricerca di esperienze immersive e profonde. I nuovi titoli, in effetti, sono pensati per garantire un gameplay coinvolgente, che sfrutti anche le nuove novità della realtà virtuale e aumentata: sono questi i nuovi standard del settore del gioco online, tecnologie cioè più accessibili ai giocatori tradizionali, anche senza l’acquisto di accessori e specifiche tecniche. Il tutto suggellato dall’uso di NFT, criptovalute ed altre tecnologie all’avanguardia.

Un anno di cambiamenti il 2023, per il settore del gioco e per chi ha deciso di investirvi. Anche la Campania, dunque, tra le protagoniste di questa nuova stagione di rivoluzione per una delle industrie più prolifiche ed importanti del Paese.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here