Home Cronaca Napoli: Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini oggi sposi. Manfredi: “Napoli città...

Napoli: Alessandro Cecchi Paone e Simone Antolini oggi sposi. Manfredi: “Napoli città dei diritti e dell’amore”

896

L’unione civile officiata dal sindaco Manfredi. Alla coppia gli auguri di Emma Bonino

Questa mattina Alessandro Cecchi Paone ha sposato Simone Antolini a Napoli, al Maschio Angioino. L’unione civile‘e stata celebrata dal sindaco Gaetano Manfredi. “Grazie per aver scelto Napoli per questo momento così importante della vostra vita. Sono molto amico di Alessandro – ha spiegato il sindaco Manfredi – ci conosciamo da tanti anni, ora in questo ruolo diverso facciamo una cosa bella, un’unione di sentimenti, di valori e il fatto che Napoli sia stata scelta come luogo per questa unione è un motivo di particolare soddisfazione”.

Napoli è stata sempre la città dei diritti, dell’amore, la città delle relazioni – ha sottolineato Manfredi- non c’è nulla più importante di una relazione positiva tra le persone. Noi lo sappiamo da sempre. Ci fa piacere che voi abbiate condiviso questo spirito di Napoli per un momento così importante della vostra vita. Vi auguro che l’amore positivo di questa città vi accompagni per tutta la vita”.

La cerimonia si è svolta nella Sala della Loggia del Castello del Maschio Angioino a Napoli. A fare da testimoni l’ex moglie del giornalista, Cristina Navarro e la mamma di Antolini. Melissa, la figlia di 5 anni di Simone, ha portato le fedi agli sposi.

“Abbiamo scelto Napoli perché le siamo molto legati, è una città inclusiva e dell’amore e da qui vogliamo mandare un messaggio importante: bisogna andare verso il matrimonio egualitario e le adozioni per gay e single. Con Melissa siamo una famiglia”, ha commentato Paone dopo la cerimonia.

I novelli sposi hanno ricevuto gli auguri di Emma Bonino attraverso i social: “Carissimi Alessandro e Simone, auguri – scritto la Bonino- ma ricordatevi sempre che innamorarsi capita, per fortuna, senza mettere troppo impegno; poi arriva il tempo più complicato dell’amarsi, perché richiede volontà e disciplina. Infine subentrerà la tappa del volersi bene e arrivati fino a quel punto, vorrà dire che avete avuto una vita fortunata e felice. Nel frattempo godetevi questa giornata, ringrazio anche il sindaco”, ha concluso Emma Bonino.

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here