Home Cronaca Napoli, chiude con 20mila presenze la IX edizione di “Ricomincio dai libri”

Napoli, chiude con 20mila presenze la IX edizione di “Ricomincio dai libri”

346

Lorenzo Marone, direttore artistico della Fiera: “Continuiamo a crescere, è una conferma”.

Grande affleunza di pubblico per la IX edizione di ‘Ricomincio dai libri”. Circa ventimila persone hanno varcato le porte dell’Archivio di Stato che quest’anno ha ospitato la Fiera. L’affluenza è stata costante per i tre giorni e, nel corso delle presentazioni in sala Filangieri e sala Catasti, sono stati registrati picchi di trecento persone che hanno segnato il sold out. Grande partecipazione anche ai laboratori per i bambini, ai reading, agli spettacoli che hanno animato la kermesse dedicata ai libri e alla lettura. Il vastissimo programma, che ha spaziato per target, argomenti e generi letterari, è stato apprezzato dal pubblico che ha affollato gli stand degli oltre quaranta editori presenti in fiera.

Tra gli ospiti la finalista all’ultimo Premio Strega, Rosella Postorino, Viola Ardone, Nando Dalla Chiesa, Maurizio De Giovanni, Licia Troisi, Francesco Piccolo, Manlio Castagna, Anna Trieste, Matteo Bussola e tanti altri. “Freddo a Napoli, dalla città invisibile alla città visibile” è stato il focus sulla città cui ha partecipato il sindaco Gaetano Manfredi che con Ottavio Ragone, Enzo D’Errico e Vittorio del Tufo – rispettivamente direttore de La Repubblica Napoli, Corriere del Mezzogiorno e caporedattore centrale de Il Mattino – ha parlato di temi come la modernizzazione del territorio, la lotta alla evasione scolastica e alla devianza minorile.

“Quando hai dalla tua un gruppo di professionisti, che lavora ogni giorno con e per i libri, i risultati si vedono. I numeri importanti registrati in questi giorni, a ogni evento, dimostrano quanto sia importante lavorare bene per creare un programma degno di una fiera del libro di Napoli – ha dichiarato Deborah Divertito presidente di Ricomincio dai Libri -. Sicuramente si è rilevata vincente l’intuizione nostra e soprattutto della direttrice dell’Archivio di Stato, Candida Carrino, di aprire un luogo così magico e maestoso a un evento di questa portata e la risposta è stata chiara. Andiamo incontro al decennale di Ricomincio dai Libri con ancora più entusiasmo, consapevoli del fatto di avere una dimora, la casa delle storie, dalla nostra parte”.

Continuiamo a crescere, è una conferma. Soprattutto, continuiamo a essere la prima fiera della Campania per numeri e qualità. I complimenti trasversali che ci sono giunti quest’anno da visitatori e addetti ai lavori alimentano la voglia di fare sempre meglio. Un ringraziamento particolare va a tutto lo staff e i volontari di Ricomincio dai Libri per tutto il grande lavoro svolto in questi mesi”, il commento di Lorenzo Marone, direttore artistico della manifestazione.

L’Archivio di Stato – ha concluso Candida Carrino direttrice dell’Archivio di Stato – si conferma quale baricentro culturale, ampliando sempre più il proprio ruolo di faro delle storie. Con ‘Ricomincio dai Libri’, si apre per noi un nuovo versante per conquistare spazi inediti nella fruizione di un pubblico sempre più ampio. Nella tre giorni della Fiera si sono riversati, negli spazi espositivi e nelle nostre sale monumentali, oltre 20mila visitatori, che non si sono fatti scoraggiare dal maltempo e hanno partecipato alle presentazioni dei libri e agli eventi programmati. Siamo entusiasti di tale lusinghiero risultato, frutto di una positiva sinergia con gli organizzatori e testimonianza della missione che ci anima: aprire l’Archivio di Stato di Napoli al godimento di un pubblico composito, di adulti e bambini, affinché la nostra #casadellestorie diventi parte della quotidianità di ciascuno. Un impegno verso cittadini e turisti che proseguirà a partire dal prossimo 14 ottobre, data di inizio della Mostra immersiva e documentaria su Pablo Picasso, la nostra prossima stimolante iniziativa di rango internazionale”.

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here