Home Ambiente Napoli: dal 30 marzo al 1 aprile alla Mostra d’Oltremare la XIV...

Napoli: dal 30 marzo al 1 aprile alla Mostra d’Oltremare la XIV edizione di EnergyMed

411

Fonti rinnovabili per contrastare la crisi, questo il tema centrale di quest’anno con un vasto programma congressuale che conta più di 30 workshop e 8000 mq di esposizione

Fonti energetiche rinnovabili per imprese, servizi pubblici e case private. Una necessità avvertita in maniera ancor più forte in uno scenario condizionato dalla crisi energetica e dalle tensioni internazionali. Se ne parlerà nella quattordicesima edizione di EnergyMed, l’evento che si svolge alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 30 marzo al 1 aprile e che offre ad imprenditori, alle istituzioni, ai professionisti e al largo pubblico, il più ampio panorama di tecnologie del Sud Italia.

EnergyMed è organizzato da Anea, l’Agenzia Napoletana Energia e Ambiente, in collaborazione con la Regione Campania, Comune e Città Metropolitana di Napoli, SI Impresa – Azienda speciale della Camera di commercio di Napoli ed altri grandi operatori del settore.

“EnergyMed è un ormai un appuntamento consolidato – ha affermato nella conferenza stampa di presentazione il nuovo presidente di Anea, Gianfranco Cacace – e l’Agenzia può svolgere in questo processo di transizione energetica un ruolo fondamentale per accompagnare le istituzioni pubbliche quali Comune e Città metropolitana di Napoli, ma anche le aziende che gestiscono i servizi pubblici essenziali, nell’utilizzo delle risorse finanziarie per ridurre i costi e le emissioni legate all’energia. Anea è strutturata per supportare i piccoli enti locali che, in conseguenza del blocco delle assunzioni, sono ormai svuotati di tante professionalità. Anea offre la propria consulenza a tutti gli enti che intendono procedere ad efficientare gli edifici pubblici, le scuole, interventi che diventano strategici e non più eludibili”.

“E’ un appuntamento a cui – secondo Michele Macaluso, direttore di Anea – non possono mancare professionisti, imprese per sviluppare il proprio business nei settori dell’efficienza energetica e delle rinnovabili le cui tecnologie sono necessarie per liberarci dalla dipendenza dei combustibili fossili”.

Anche quest’anno l’esposizione supera gli 8.000 metri quadrati, con un vasto programma congressuale che conta più di 30 workshop e numerosi eventi speciali; i migliori esperti del settore e i rappresentanti delle principali imprese parteciperanno ai workshop tematici, agli incontri business to business e alle tavole rotonde. La Regione Campania, main partner di EnergyMed, sarà presente sia nell’area espositiva che nella sessione congressuale di giovedì mattina, per promuovere il Bando Regionale per la sostituzione di generatori obsoleti a biomassa per il riscaldamento domestico, quali stufe, caldaie e camini a biomassa, con dispositivi di ultima generazione a 5 stelle, ovvero con pompe di calore o sistemi ibridi. Grazie inoltre alla collaborazione con RemTech Expo, l’Hub Tecnologico Ambientale di Ferrara Fiere, EnergyMed allarga il suo campo d’azione, oltre i confini campani, alle bonifiche e al risanamento ambientale. EnergyMed quest’anno offrirà anche delle opportunità di partnership con le imprese estere, grazie alla collaborazione con S.I. Impresa e Unioncamere Campania.

“SI Impresa – annuncia Fabrizio Luogo, vicepresidente vicario della Camera di Commercio e presidente dell’Azienda Speciale SI Impresa – nell’ambito delle attività di Enterprise Europe Network promuoverà incontri b2b internazionali con aziende operanti nel settore fotovoltaico. Alle aziende locali partecipanti al b2b sarà offerta l’opportunità di prenotare uno o più appuntamenti con aziende provenienti dalla Spagna, Germania e Portogallo che progettano, sviluppano e producono soluzioni applicative per la generazione di energia rinnovabili attraverso il fotovoltaico ed il solare termico. Inoltre, S.I. Impresa sarà presente con una collettiva di imprese di circa 100 mq, destinati ad 11 imprese locali, selezionate a seguito di un bando pubblico, che offrono prodotti e servizi nel campo dell’edilizia sostenibile, efficientamento energetico, mobilità sostenibile, trattamento delle acque, gestione rifiuti, alimentazione ad energia solare”.

“L’appuntamento EnergyMed – è il commento di Ciro Fiola, presidente Unioncamere Campania – ci consente, ogni anno, di mettere a disposizione delle imprese del territorio importanti risorse di conoscenza legate allo sviluppo delle tecnologie ecosostenibili. La Campania deve avere un ruolo da protagonista nella fase della transizione ecologica. L’impatto sull’economia locale del caro energia e dei contraccolpi legati a pandemia e conflitto in Ucraina è stato molto consistente. Bisogna guardare al futuro immaginando uno scenario completamente diverso, attraverso una decisa tutela del territorio e dell’ambiente”.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here