Home Cronaca Napoli: ‘Luci e suoni a Napoli’ dal 29 dicembre al 1° gennaio, 4...

Napoli: ‘Luci e suoni a Napoli’ dal 29 dicembre al 1° gennaio, 4 giorni di musica per festeggiare il Capodanno

258

Eventi e show per tutti i gusti in Piazza Plebiscito, sul lungomare, al Maschio Angioino e presso la Basilica di San Domenico Maggiore

Quest’anno Napoli si prepara a salutare il 2023 e a dare il benvenuto al 2024 con l’evento ‘Luci e suoni a Napoli, musica e show per 4 giorni, dal 29 dicembre al 1° gennaio. Come da tradizione i festeggiamenti della notte del 31 si svolgeranno in piazza Plebiscito, dove, a partire dalle ore 21, si alterneranno Enzo Avitabile e i Bottari, Arisa e Jimmy Sax, The Kolors, Francesco Procopio, Francesco Mastrandrea, Erminio Sinni e Ciro Giustiniani, in uno spettacolo condotto da Peppe Iodice, Francesco Cicchella e Daniele Decibel Bellini.

Musica anche sul lungomare dove, dalle ore 22 alle 5 del mattino, la Rotonda Diaz e l’area della Colonna spezzata saranno animate dal dj set ‘Capodanno cambia traccia’ che vedrà alternarsi artisti tra cui, solo per citarne alcuni, Samuel dei Subsonica, Andro dei Negramaro, Pau dei Negrita, Daddy G dei Massive Attack e i giovani vincitori del contest per dj.

“Sarà un Capodanno ricco con tanti giorni di eventi – ha detto il sindaco Gaetano Manfredi – con tanti nomi locali e nazionali guardando anche alle nuove tendenze musicali, ma senza dimenticare chi vive momenti di difficoltà. Come amministrazione stiamo rilanciando una visione di città inclusiva che sia all’altezza dello straordinario flusso turistico che stiamo vivendo”.

Il programma si apre il 29 dicembre con due appuntamenti che guardano alla solidarietà: un concerto per i detenuti nel carcere di Poggioreale, con il maestro Carlo Morelli, e un’iniziativa rivolta ai bambini ricoverati presso l’ospedale pediatrico Santobono che riceveranno la visita del sindaco e di alcuni artisti.

Il 30 dicembre si farà festa al Maschio Angioino che si trasformerà in un luogo fatato con giochi, spettacoli e intrattenimento, mentre la sera in piazza Plebiscito spazio ai protagonisti della musica urban e rap con artisti della scena napoletana e non solo. Ad aprire la serata saranno i vincitori del contest ‘Giovani promesse di città della musica’ mentre in chiusura si esibirà Rose Villain, tra i protagonisti del prossimo Festival di Sanremo. Per chiudere i quattro giorni di festa, l’1 gennaio nella Basilica di San Domenico Maggiore il nuovo anno si aprirà con il tradizionale concerto di musica classica in omaggio al maestro Roberto De Simone.

“Dopo lo straordinario successo dello scorso anno – ha concluso Ferdinando Tozzi, delegato alla musica e all’audiovisivo del sindaco – proponiamo quest’anno un evento che soddisfa tutti i gusti musicali in modo trasversale e con un’attenzione particolare ai giovani e per valorizzare i nostri talenti abbiamo pensato a ben tre contest”.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here