Home Napoli Paolo Battaglia La Terra Borgese al Supremo Consiglio dei Sovrani grandi Ispettori...

Paolo Battaglia La Terra Borgese al Supremo Consiglio dei Sovrani grandi Ispettori Generali del 33º ed ultimo grado – Giurisdizione Europa

47072

Il critico d’arte Paolo Battaglia La Terra Borgese – direttamente invitato dal dott. G. d. F., Sovrano Gran Commendatore del Supremo Consiglio dei “Sovrani grandi Ispettori Generali” del 33º ed ultimo grado – Giurisdizione Europa – sarà a Roma il 30 Gennaio per due progetti di carattere artistico, culturale e solidale

 

In un luogo segreto e sicuro noto per ora solo ai Figli della Vedova, il Supremo Consiglio si riunirà il 30 Gennaio alle ore 16,30 a Roma, sulla Via Aurelia, per i lavori di Rito.

Oltre al Sovrano Gran Commendatore per la Giurisdizione italiana, Gdf (queste le sue iniziali), Grande Rappresentante presso le Potenze Europee e degli Stati Uniti del SOE, saranno presenti i GM delle Potenze Europee tutte con Giurisdizione Nazionale.

Il Critico d’Arte Paolo Battaglia la Terra Borgese interverrà sui temi inerenti alla divulgazione delle forme estetiche ed etiche dell’Arte Reale.

A ospitare il Supremo Consiglio sarà la molto riservata, sceltissima, Loggia Madre di San Giovanni Battista che è, di fatto, la Gran Loggia Generale dell’Ordine Egizio per la Giurisdizione italiana, ciò in forza del riconoscimento del “Supremo Ordine Egizio” con Bolla 715/2013, Ordine Segreto e Spirituale con sede a Bruxelles, che riconosce una sola Loggia Madre o Ordine Tradizionale per nazione aderente all’ONU.

Arcana arcanorum sì, ma si sa già che una parte dei Lavori riguarderà la realizzazione di progetti profani giusti e perfetti, per migliorare il mondo così come nelle cose piccole, tanto in quelle grandi.

Secondo alcune indiscrezioni sarebbero pronti già due progetti di carattere artistico, culturale e solidale.

Dai principi della Democrazia Illuminata – che proprio l’Alta Via iniziatica ha diffuso in ogni periodo storico, nel mondo – i progetti – già in cantiere da alcuni anni – condivisi dalla maggioranza, saranno gestiti da una minoranza consapevole, che si attiverà mettendo a disposizione le proprie competenze e le proprie conoscenze con grandi nomi della cultura, della politica e della società civile che aderiscono al SOE Supremo Ordine Egizio.

Anche le scuole di pensiero orientali – ha detto il critico d’arte Paolo Battaglia La Terra Borgese -, l’Induismo, il Buddismo, il Taoismo, lo Zen, il Vedantismo, hanno aperto alla cultura dell’occidente nuovi orizzonti di conoscenza ed anche esperienziali. Con coscienza di linguaggio mi dico dunque molto lusingato, onorato, di offrire il mio contributo a questo Supremo Consiglio dei Sovrani grandi Ispettori Generali del 33º ed ultimo grado.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here