Home Cinema “Ritorno al futuro Day”: il 21 ottobre è la data tutta dedicata...

“Ritorno al futuro Day”: il 21 ottobre è la data tutta dedicata all’iconica trilogia

605

CINEMA “Strade? Dove andiamo noi non servono… strade!”: senz’altro una delle citazioni più celebri della storia del cinema. E sembra la frase perfetta per ricordare a tutti che oggi è il 21 ottobre. Ufficialmente quello che i fan commemorano come il “Ritorno al futuro Day”. Perché? Perché il 21 ottobre del 2015, nel film, è la data di destinazione verso cui Marty e Doc (Michael J. Fox e Christopher Lloyd) viaggiano a bordo della mitica DeLorean adibita a macchina del tempo nel secondo capitolo della trilogia.

C’è poco da ribadire: “Ritorno al futuro” oggi è una delle saghe più iconiche nella storia di Hollywood. Non a caso proprio nel 2015 la ricorrenza fu adeguatamente celebrata dagli appassionati partecipando a raduni, mostre, incontri e contest sul film. Aneddoto eclatante, bizzarro ed esilarante è quello capitato qualche anno fa: negli USA alcuni gruppi di fan provarono addirittura a raccogliere delle firme per una petizione da presentare al Presidente Obama affinché dichiarasse il 21 ottobre festa nazionale.

In Italia conserviamo un profilo più basso e banalmente consideriamo piacevole ricordare la data proiettando di nuovo i film sul grande schermo dei cinema che aderiscono all’iniziativa. Ma perché “Ritorno al futuro” resta ancora un successo indiscusso a distanza di quasi quarant’anni? Perché riesce ancora ad affascinare le nuove generazioni? Per tanti fattori. In primis si tratta di tre film dalle sceneggiature scritte egregiamente. Si tratta di una storia semplice che riesce a parlare ancora a tutti, nonostante la società sia cambiata e continuerà a cambiare.

Ormai la trilogia è a tutti gli effetti un classico il cui messaggio si rivela interessante anche con il trascorrere dei decenni. In secondo luogo, è una saga leggera che regala evasione e spensieratezza al pubblico. “Ritorno al futuro” è capace di toccare delicatamente “il tasto nostalgia” e allo stesso tempo avvolgere gli spettatori come un nido sicuro in cui rifugiarsi. Viaggiare nel tempo con Marty McFly è una gradevole via di fuga dalla monotonia quotidiana. Le sue avventure fanta-scientifiche stimolano l’immaginazione. Soprattutto riempiono il cuore di ottimismo e fiducia che spesso, nei giorni comuni, invece accantoniamo in balia di tante preoccupazioni e timori. In barba ai peggiori pronostici circa il presente e il futuro, “Ritorno al futuro” ci offre ancora un sorriso e la speranza di essere padroni delle nostre esistenze. 

 

Di Valentina Mazzella

 

 

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here