Home Napoli SECONDO FORUM NAZIONALE ESPOSITIVO DEI BENI CONFISCATI NAPOLI, 21 E 22...

SECONDO FORUM NAZIONALE ESPOSITIVO DEI BENI CONFISCATI NAPOLI, 21 E 22 APRILE 2023: LA PRIMA GIORNATA

477

 

Legalità come chiave dello sviluppo

Si è inaugurata alle 14 presso la Stazione Marittima di Napoli, alla presenza del Ministro degli Interni Matteo Piantedosi e del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, la seconda edizione del Forum espositivo dei beni confiscati che per quest’anno ha come tema “La legalità come chiave dello sviluppo”.

 

Nel convegno di apertura, coordinato dal direttore de “Il Mattino” Francesco De Core, sono intervenuti, oltre al Ministro degli Interni, il Presidente della Conferenza delle Regioni e Provincie Autonome Massimiliano Fedriga, in videoconferenza, il giornalista Andrea Purgatori, il presidente di Med-Or Leonardo Foundation ed ex Ministro degli Interni Marco Minniti; ha concluso il Presidente Vincenzo De Luca.

 

L’attacco ai patrimoni delle mafie è lo strumento di contrasto più efficace all’azione criminale ma tale efficacia rischia di vanificarsi dinanzi alla burocrazia, alla penuria di risorse da parte dei Comuni nei quali insistono i beni, alla fragilità del tessuto economico dei territori e, soprattutto, ai tempi ancora troppo lunghi che intercorrono tra la confisca e la gestione del bene.

 

Per questo occorre fare tesoro dell’esperienza accumulata negli anni e mettere a sistema l’attenzione e l’azione della politica, delle istituzioni locali, del mondo dell’economia, del terzo settore, della magistratura e delle forze dell’ordine.

 

Nella seconda parte della giornata, invece, durante il focus moderato dal caporedattore de “La Repubblica Napoli” Ottavio Ragone, si sono confrontati gli assessori della Sicilia, Marco Falcone; della Lombardia, Romano Maria La Russa; del Veneto, Francesco Calzavara;  il sottosegretario alla presidenza dell’Emilia Romagna, Davide Baruffi e della Toscana, Stefano Ciuoffo  con cui la Regione Campania ha recentemente siglato un protocollo d’intesa per scambi di dati, di know-how per una gestione più efficace dei beni confiscati; contemporaneamente, nel business talk con Andrea Purgatori, sono intervenuti alcuni sindaci, imprese sociali che gestiscono i beni confiscati e altri soggetti del terzo settore che operano nel contrasto alle mafie e all’illegalità.

 

“La Regione Campania si pone all’avanguardia nella gestione dei beni confiscati – ha dichiarato l’Assessore alla Sicurezza e Legalità della Regione Campania Mario Morcone – anche fornendo supporto ai Comuni, in particolare quelli più piccoli, e assistendo le imprese sociali nella fase di avvio delle attività nei beni confiscati e garantendo l’efficienza e la sostenibilità gestionale”.

 

Nell’area espositiva, ventinove imprese sociali, di diverse regioni, che gestiscono i beni confiscati presentano le loro attività e le produzioni. Nel corso della giornata si è svolta una sfilata di abiti della cooperativa sociale Eva in collaborazione con Gucci. I lavori si sono conclusi con lo show cooking della chef stellata Marianna Vitale che ha utilizzato i “prodotti di legalità”.

 

Il forum proseguirà domani, sabato, con dibattiti sulla normativa antimafia e sulla leva del patrimonio dei beni confiscati in favore dello sviluppo economico.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here