Home News Si torna a sparare nel Napoletano, due feriti in episodi diversi

Si torna a sparare nel Napoletano, due feriti in episodi diversi

1695

NAPOLI- Questa notte due persone sono state ferite a colpi di arma da fuoco in due distinti episodi nel Napoletano, secondo gli investigatori  potrebbero essere collegati tra loro. Il più grave è Antonio Siesto, 19 anni, ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Cardarelli di Napoli con un polmone perforato,  ma non è in pericolo di vita. Il ragazzo ha riferito agli investigatori di trovarsi intorno alle 22 ad Arzano, in via Galileo Galilei, a bordo di un’auto, una Ford Focus, in compagnia di un amico con precedenti per rissa, rapina, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, quando sarebbe stato avvicinato da due giovani armati di pistola in sella a uno scooter i quali avrebbero intimato loro di consegnare i loro portafogli. Siesto, che era alla guida, avrebbe reagito cercando la fuga in macchina ma è stato raggiunto da un proiettile al torace. Illeso il suo amico.

Siesto non è pregiudicato ma ha a suo carico una denuncia per possesso di oggetti atti a offendere. Il suo amico è stato denunciato in stato di liberta’ per favoreggiamento, avendo fornito versioni discordanti agli agenti. Siesto è stato curato all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore e da li’ trasferito al Cardarelli. L’autovettura a bordo della quale si trovava presentava un foro sulla porta anteriore di sinistra, lato interno, e la rottura del vetro della portiera dal lato anteriore destro. Il secondo episodio è avvenuto intorno alle 23:45; protagonista un giovane di 24 anni, Aurelio Seta, con denunce per furto e guida senza patente, ricoverato all’ospedale Loreto Mare di Napoli con un foro d’arma fuoco alla gamba destra che gli ha provocato la frattura composta del femore destro; anche lui non è in pericolo di vita. Ha raccontato che era in sella al suo scooter, un Piaggio Liberty, e percorreva via Stadera a Napoli quando è stato avvicinato da un altro scooter con in sella due persone con il volto coperto dal casco e armati di pistola che hanno fatto fuoco contro di lui. Sul luogo indicato dal giovane la polizia non ha trovato nessuna traccia. Le indagini della polizia procedono a tutto campo e non si escludono collegamenti.

 

Di Ciro Antignani

Previous articleIn 2 notti due furti in una scuola di Boscoreale
Next articlePORTO DI NAPOLI : RISPONDA IL GOVERNO! C'è ancora attesa per la nomina della guida.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.