Home Cronaca Sport e disabiltà: Grande attesa per i  campionati Europei di Nuoto Inas,...

Sport e disabiltà: Grande attesa per i  campionati Europei di Nuoto Inas, riservata ad atleti con disabilità.

1663

Sul sito della  FISDIR, Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale in bella mostra  la notizia che annuncia che  i campionati Europei di Nuoto Inas, riservata ad atleti con disabilità intellettiva relazionale è ai nastri di partenza. L’edizione 2016, si svolgerà a Loana una cittadina ligure di 11 mila abitanti nel fantastico panorama  della fascia della Riviera delle Palme Loanese dove si svolgerà  l’ Evento organizzato dalla Fisdir in collaborazione con la Formidabile Genova, saranno supportati dal Comune di Loano e dalla Regione Liguria.

Nella squadra azzurra guidata dal referente tecnico nazionale Marco Peciarolo  c’è grande attesa, il team azzurro   sarà composta da Katrhin Oberhauser (SSV Brixen), Rosanna Stufano (Associazione Gargano 2000 Giovinazzo), Kevin Casali (ASD Tricolore), Silvia Corradin (Rari Nantes Marostica), Daniele Zichella (ASD  Team Sport Isola) Misha Palazzo (ASD  Team Sport Isola), Gianluigi Franchetto (Osha Como) e Marco Scafidi (GS Ha. Pegaso Asti).

Gli atleti a disposizione di Marco Peciarolo dovranno vedersela con le nazionali paralimpiche di Austria, Repubblica Ceca, Estonia, Francia, Polonia, Portogallo, Spagna, Turchia, il tutto si svolgerà Nell’impianto intitolato al compianto ed amatissimo Elio Garassini e in particolare nella piscina comunale Doria Loano, dieci nazioni che si contenderanno i titoli europei nella disciplina.

Occhi puntati sul campione europeo 2014 Daniele Zichella: a Liberec, oltre all’oro nei 200 dorso, vinse la medaglia d’argento nei 100 dorso; insieme al pugliese dell’ ASD Team Isola Sport in vasca scenderà Kevin Casali, che tenterà di ripetere le imprese ceche che lo videro protagonista nei 200 e 400 stile, con un doppio argento.

Il Presidente della Fisdir Marco Borzacchini non nasconde il suo entusiasmo, commentando con queste parole la vigilia della manifestazione: “Loano ha rappresentato negli ultimi anni un luogo importante per la divulgazione dell’idea paralimpica: molti eventi sono stati ospitate dal comune ligure e li abbiamo assistito ad importanti affermazioni della nostra nazionale. Quest’anno siamo chiamati a confermare gli straordinari risultati ottenuti due anni fa a Liberec, dove tornammo a casa con un carico di 17 medaglie. La competizione sarà impegnativa ma il nostro movimento nel nuoto sta dimostrando di adattarsi in maniera importante alla crescita europea e mondiale della disciplina.

Candido Cannavò, nel suo libro E li chiamano disabili, 2005 diceva ” Penso che talvolta i veri limiti esistano in chi ci guarda”.

Ma noi siamo convinti che i nostri atleti non si risparmieranno e porteranno a casa tante soddisfazioni.

di Giuseppe Musto

 

 

Previous articleBasket: La Cestistica Napoli si conferma una realtà nel campionati under 15
Next articleInsigne – Mertens, in sfida comunque

5 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.