Home Cronaca “Tra il Vesuvio e il Mare”, il nuovo album di Antonio Onorato...

“Tra il Vesuvio e il Mare”, il nuovo album di Antonio Onorato featuring David Blamires

329

Dal 30 giugno su tutte le piattaforme l’album nato dall’incontro tra l’eclettico chitarrista partenopeo e il musicista di Chicago vincitore di due Grammy Award

“Tra il Vesuvio e il Mare” è il titolo del mini album, disponibile su tutte le piattaforme a partire dal 30 giugno, frutto della collaborazione tra Antonio Onorato e David Blamires. Un progetto musicale nato dall’incontro tra l’eclettico chitarrista partenopeo e il musicista di Chicago vincitore di due Grammy Award.

Cinque tracce frutto del confronto artistico e dello scambio di esperienze musicali tra Antonio Onorato e David Blamires. Così nascono queste nuove versioni di “Quanno Chiove” e “Chi tene o mare” di Pino Daniele cantate in inglese e “Canzone del Vesuvio”, brano scritto da Toninho Horta, dedicato ad Antonio Onorato, con il tema vocalizzato magistralmente in questo caso da Blamires. Il mini album si chiude con un brano di Onorato, “‘E scelle”, dove i due musicisti duettano con la voce David in inglese e Antonio in napoletano.

L’incontro tra Antonio Onorato e David Blamires avviene in una pizzeria a San Giorgio a Cremano. Da lì scatta subito la voglia di fare qualcosa insieme, di confrontarsi artisticamente e di scambiarsi le proprie esperienze musicali. David ha militato per più di un decennio nel glorioso Pat Metheny Group, negli anni 80/90, proprio quando era all’apice del successo mondiale. È la voce di brani storici del Pat Metheny Group come Minuano, Last train home, tanto per citarne un paio.

Il chitarrista partenopeo ha da sempre ammirato la musica di Pat Metheny e Lyle Mays, che hanno svolto un ruolo importante nello sviluppo del modo unico e originale di fare musica di Onorato. Essendo legato particolarmente a Pino Daniele e Toninho Horta, Antonio propone a David di riarrangiare alcuni brani di questi due grandi artisti.

Parte integrante del progetto sono anche Alessandro La Corte al piano e alle tastiere, Peppe Arena al basso e Mario De Paola alla batteria.

ANTONIO ONORATO
Antonio Onorato ha una carriera artistica trentennale nel mondo della musica. È uno dei pochi italiani ad aver tenuto un proprio concerto al Blue Note di New York, tempio storico del jazz internazionale. L’utilizzo della breath guitar e il fraseggio jazz “napoletano” lo rendono unico nel panorama musicale mondiale. Musicista eclettico, spazia dal jazz-rock, alla world music, fino alla composizione per orchestra. Studioso di etnomusicologia, la sua ricerca si basa sulla fusione degli stilemi armonico-melodici del linguaggio della musica napoletana con la musica afro-americana, medio-orientale e brasiliana che lo hanno portato ad individuare un linguaggio del tutto personale. Ambasciatore della cultura italiana all’estero, ha portato la propria musica in tutto il mondo, suonando in Cile, Brasile, Stati Uniti, Messico, Angola, Uganda, Marocco, Tunisia, Iraq, Turchia, Inghilterra, Danimarca, Svizzera, Albania, Slovenia.

DAVID BLAMIRES
Vincitore di due Grammy Award, David Blamires è nato nello Yorkshire, in Inghilterra, ma è cresciuto in Ontario, in Canada. Vive a Chicago dal 1997, dove compone musica per pubblicità, televisione e film. Come membro stabile del Pat Metheny Group, a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, ha partecipato a quattro album vincitori di Grammy Award e si è esibito in tutto il mondo. Diversi i dischi all’attivo come band leader e come sideman (We Live here, Imaginary Day). In Italia, è stato ospite con Pat Metheny del programma televisivo DOC in onda su Rai 2, cornice che ha ospitato alcuni dei jazzisti più importanti del mondo. Nel 1991 David ha registrato e pubblicato un album di jazz contemporaneo autointitolato “The David Blamires Group”, con la hit di smooth jazz “Deep Is The Midnight Sea”, che è ancora in rotazione regolare nelle radio jazz di tutto il mondo. Esecutore dinamico e avvincente dal vivo, David è un artista di spicco della troupe musicale canadese Jeans n Classics, con la quale si esibisce in concerti rock sinfonici in tutto il Nord America.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here