Home Napoli Via Marina, tra degrado e progresso

Via Marina, tra degrado e progresso

1593

Il racconto delle condizioni di una delle principali arterie cittadine

Un automobilista napoletano che frequenta il centro città, in una settimana, può passarci anche centinaia di volte. Stiamo parlando di via Marina, una delle principali arterie della città, snodo tra la stazione ed il porto turistico, importante strada di collegamento che, proseguendo, porta fino a S. Giovanni a Teduccio. Una strada, purtroppo, ricordata per il traffico, le buche ed il degrado a tutti i livelli. Tanti gli incidenti verificati in questi anni. Condizioni, quelle di via Marina che lasciano letteralmente perplessi.

Di grande importanza la presenza dell’ospedale Loreto Mare, nosocomio che affaccia sul degrado e la sporcizia. Di fronte al Loreto Mare, infatti, è possibile scorgere una vasta area abbandonata, di recente abitata da Rom, e destinata alla realizzazione di un piccolo parco cittadino: il parco della Marinella. Un progetto i cui fondi sono stati stanziati da molti anni e finiti, purtroppo, chissà dove. Una zona che negli anni è stata luogo di abbandono e di degrado. Per non parlare, poi, dell’area a ridosso di Piazza Carmine. Le vecchie mura della città sono, oggi, ritrovo per tossicodipendenti e dormitorio per numerosi senza fissa dimora che lì hanno costituito un vero e proprio accampamento. In quei giardinetti sporcizia e cattivi odori regnano sovrani e gli accampati vivono in pessime condizioni igienico-sanitarie, talvolta convivendo con i topi.
Eppure questa strada è da diversi giorni al centro dell’attenzione per il nuovo progetto promosso dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

“Il Tar Campania ha rigettato i ricorsi, presentati dalle imprese seconda e terza classificata, all’aggiudicazione della gara per i lavori di Riqualificazione urbanistica e ambientale dell’asse costiero nella tratta via Vespucci – via Ponte dei francesi, cioè Via Marina.
Potremo ora finalmente procedere alle successive fasi amministrative ed ai primi di settembre dare inizio ai lavori che dureranno circa 5 mesi. Attualmente gli uffici tecnici del Comune stanno completando l’acquisizione dei pareri necessari ad approvare il progetto definitivo. Successivamente si procederà alla stipula del contratto ed all’approvazione del progetto esecutivo. Questi lavori consentiranno di rifare Via Marina per una lunghezza di 2.5km, nel tratto da corso Garibaldi a via Pazzigno, con la sostituzione della pavimentazione in sampietrini e basoli con conglomerato bituminoso e la riqualificazione dei marciapiedi con materiale lapideo. Contestualmente, verrà realizzato un percorso ciclabile della lunghezza di circa 1.5km.”
Questo secondo i giornali. Ma sarà veramente così?

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here