Home Calcio Calciomercato Serie A 2023, Retegui-Genoa: è ufficiale. Napoli, occhi su Danso: le...

Calciomercato Serie A 2023, Retegui-Genoa: è ufficiale. Napoli, occhi su Danso: le ultime news

382
15/04/2023 Napoli, Stadio Diego Armando Maradona, incontro di calcio valevole per il campionato di serie A 2022/23 tra SSC Napoli vs Hellas Verona In foto: Isak Hien Hellas Verona

Si accende il calciomercato nell’ultima settimana di luglio. Le ultime notizie delle squadre di Serie A:

-L’Atalanta ha preso El Bilal Tourè, attaccante classe 2001 proveniente dall’Almeria, pagato 30 milioni di euro. Sarà l’acquisto più caro e il primo maliano nella storia della Dea. Ceduto Boga al Nizza. Hojlund verso la cessione: Manchester United in prima fila.
-Il Bologna chiude per Oussama El Azzouzi (dall’Union Saint-Gilloise).
-Il Cagliari ufficializza Oristanio dall’Inter. Ufficializzato anche Augello.
-L’Empoli ufficializza Caprile dal Napoli. La squadra toscana mette gli occhi su Cheddira: sfida con il Genoa.
-La Fiorentina ha ufficializzato Arthur dalla Juventus. Prestito con diritto di riscatto a 20 milioni di euro. Trattativa con il River Plate per Beltran. Operazione da 20 milioni.
-Il Frosinone ha chiuso per Simone Romagnoli dal Lecce. Sondato Berisha.
-Il Genoa ha annunciato l’arrivo di Mateo Retegui dal Tigre.
Arriva a titolo definitivo, circa 12 milioni più bonus nelle casse del Boca. Idea Zanoli sulla fascia.

Naples 03/23/2023, Mateo Retegui of Italy during the football match valid for UEFA Qualifiers European, between the national teams of Italy and England at the Diego Armando Maradona stadium in Naples

-L’Inter ufficializza Cuadrado , aspetta Sommer dal Bayern. Idea Balogun per l’attacco. Marotta conferma la rottura con Lukaku.
-La Juventus si avvicina a Kessiè dal Barcellona. Il Bayern cerca un portiere, in lista anche Szczesny.

-La Lazio ha ufficializzato Castellanos, titolo definitivo: 15 milioni di euro (più 5 di bonus) per il nuovo vice Immobile. Fatta per Sow: affare con l’Eintracht Francoforte che incasserà circa 16 milioni. Intanto Luis Alberto polemico sui social per il ritardo sul rinnovo. Pedro rinnova.
Per la difesa si valuta Hien dal Verona.
-Il Lecce si riprende Falcone dalla Sampdoria. Idea Ylber Ramadani, mediano dell’Aberdeen, che rinforzerebbe il centrocampo dei salentini in caso di portenza di Hjulmand. UFFICIALE: ZINEDIN SMAJLOVIC al LECCE


-Il Milan ufficializza Okafar e Chukwueze. Ceduto Gabbia al Villarreal. Per l’attacco Musah: offerti 18 milioni al Valencia, si tratta.
-Il Monza si interessa a MAte Antunovic, promettente attaccante dell’Hajduk Spalato, classe 2004. Piace Amione dall’Hellas. In uscita, invece, si lavora a due operazioni: Mattia Valoti, conteso da Bari, Cremonese e Pisa, potrebbe finire ai toscani. Il difensore Andrea Carboni tornerà al Venezia.

-Il Napoli mette gli occhi su Danso dal Lens (la trattativa è iniziata); piace anche Chalobah. Presto i rinnovi di Zielinski e Mario Rui. Idea scambio con la Fiorentina Demme e Castrovilli.

-La Roma rinnova Dybala. Contatti per Renato Sanches dal Psg. Gianluca Scamacca ha rimosso “giocatore del West Ham” dalla sua bio su Instagram, segno che la sua avventura al club inglese sta per finire. La Roma è in pressing ormai da tempo.

-La Salernitana vuole Ondrey Duda, trequartista slovacco, classe 1994. Per i gialloblù Duda è la pedinati scambio fondamentale per arrivare finalmente a Federico Bonazzoli, obiettivo principale della società veneta.
Idea Dany Mota Carvalho. Il giocatore potrebbe essere uno dei sacrificati dalla squadra del Monza per arrivare a Duvan Zapata.
-Il Sassuolo trattiene Berardi. Musah sempre più lontano: vuole solo il Milan. Idea Doig.
-Il Torino ufficializza Tameze. Idea Pereyra dall’Udinese. Serve un esterno sinistro: oltre a Maouassa, torna d’attualità il nome di Mazzocchi. Ricci rinnova.
-L’Udinese ufficializza l’arrivo del belga Kabasele dal Watford: operazione a titolo definitivo.
-L’Hellas Verona ufficializza Saponara. Faraoni potrebbe andare al Napoli nonostante le smentite dell’agente. Idea Sebastiano Esposito dall’Inter.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here