Home Cultura Festival di Sanremo, è l’anno delle canzoni ‘orecchiabili’ alla ricerca del tormentone

Festival di Sanremo, è l’anno delle canzoni ‘orecchiabili’ alla ricerca del tormentone

327
Dal profilo ufficiale di Angelina Mango (Facebook)

Il Festival di Sanremo è uno degli eventi musicali più importanti in Italia e nel panorama internazionale giunto alla sua 74esima edizione. Quest’anno in gara sono tanti gli artisti che si sono messi in gioco: da Loredana Bertè, passando per Mahmood, Annalisa, Negramaro e gli intramontabili Ricchi e Poveri, tanto per citarne alcuni.

In passato, esisteva una formula ben precisa per affrontare il Festival di Sanremo e tentare la vittoria, quasi una sorta di modello standard che molti seguivano senza eccezioni, la “classica canzone sanremese”. Questo approccio ha caratterizzato la competizione per decenni, ma ha acquisito particolare rilevanza soprattutto negli ultimi vent’anni. In breve, consisteva in una canzone lenta, spesso accompagnata da archi e pianoforte, con un crescendo che culminava nel secondo ritornello.

Partecipare a Sanremo,ora, è diventato un modo per gli artisti di rilanciare la propria carriera o, più recentemente, ottenere una sorta di legittimazione a livello nazionale. Di conseguenza, le canzoni presentate sono diventate confortevoli, adatte al palcoscenico televisivo e al mercato discografico.
Quest’anno solo “Fino a qui” di Alessandra Amoroso, “Ti muovi” di Diodato e “Ricominciamo tutto” dei Negramaro si avvicinano alla “canzone-tipo” ma anche questi si discostano in qualche modo dallo schema tradizionale.

Allo stesso tempo, molti altri brani presentati sembrano orientarsi verso un’estetica più contemporanea, influenzata dall’elettronica e dalla dance. Questi pezzi puntano a diventare, a ricercare la hit.
Il Festival è diventato una ricerca al tormentone dell’anno. Questa evoluzione potrebbe segnare una svolta significativa nella storia del festival e nell’industria musicale italiana nel suo complesso.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here