Home Cultura L’opera di Mario Vespasiani al Presidente della Repubblica Mattarella ha definito...

L’opera di Mario Vespasiani al Presidente della Repubblica Mattarella ha definito straordinario l’uso dei colori dell’artista

523



Roma. Si è tenuta nella giornata di mercoledi 12 aprile presso la sede del Gruppo Medaglie d’Oro al Valor Militare, la celebrazione dei cento anni della sua costituzione. Un evento storico e di grande commozione che ha visto la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Al Capo dello Stato è stato fatto dono di un pregevole dipinto di Mario Vespasiani, giovane maestro che si è sempre distinto per le sue qualità artistiche e umane, per l’attaccamento a quei valori fondamentali di identità e di unità. L’opera raffigura la veduta aerea dell’Altare della Patria, un monumento caro all’artista in quanto durante il bombardamento di San Lorenzo, il nonno di cui porta il nome, era proprio di guardia al Milite Ignoto. Il dipinto riassume tutta l’estetica di Vespasiani, che in quelle pennellate vibranti ha saputo far risuonare passione e sentimento, energia e partecipazione. Ma sono i colori, quel virtuoso abbinamento cromatico a rendere le opere dell’artista inconfondibili e questa sua abilità non è sfuggita al Presidente della Repubblica che ha dichiarato di fronte al dipinto di Vespasiani: “straordinario l’uso dei colori”.
 
Mario Vespasiani nei giorni scorsi è stato protagonista di uno degli atti più nobili quanto inaspettati che si possano ricordare, andando a consegnare in Ospedale nel giorno della vigilia di Pasqua, una sua pubblicazione, concepita proprio per i bambini, lasciando delle copie in dono al reparto pediatrico.
A sottolineare l’importanza dell’evento il presidente del MOVM Generale Rosario Aiosa durante il suo intervento ha affermato: “la presenza del Presidente della Repubblica nella sede del Gruppo Medaglie d’Oro al Valor Militare, per i cento anni della sua costituzione, suscita emozioni che le parole non riescono a descrivere. Sono ricordi indelebili per ciascuno di noi e sono atti che lasciano il segno nell’immaginario di tutti”. La cerimonia si è svolta alla presenza anche del Ministro della Difesa Guido Crosetto e dei Vertici della Difesa.

La giornata si è completata con la deposizione della corona all’Altare della Patria con i sei decorati: Gen. C.A. Rosario Aiosa, Gen. D. Umberto Rocca, Ten. Col. Gianfranco Paglia, prof.ssa Paola Del Din, Luogotenente Marco Coira, Serg. Magg. Andrea Adorno.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here