Home Cultura Napoli, a Forcella apre ‘La Porta dei sogni’, un luogo di aggregazione...

Napoli, a Forcella apre ‘La Porta dei sogni’, un luogo di aggregazione per i giovani del quartiere

532

Dopo circa 20 anni, il Complesso monumentale della Chiesa della Disciplina della Santa Croce, un autentico tesoro nel cuore della città, viene restituito ai cittadini

Nasce nel cuore di Forcella, la Porta dei sogni, un luogo aggregativo per i bambini e i giovani del quartiere. Il progetto, realizzato da L’Altra Napoli in collaborazione con l’associazione Sanitansamble, ha interessato la riqualificazione del Complesso monumentale della Chiesa della Disciplina della Santa Croce.

Oltre al restauro dell’antico portone, sono stati realizzati lavori strutturali nella chiesa, ora restituita ai fedeli per le attività di culto, l’istallazione di un nuovo impianto d’illuminazione e il ripristino dell’antico giardino. Recuperato anche il piano superiore che ospiterà la Casa della Musica, sede della Piccola Orchestra di Forcella e di un coro composto da 20 bambini. Il progetto prevede inoltre lo startup di una cooperativa di giovani del territorio che realizzeranno percorsi turistici nel quartiere di Forcella.

“Il nostro obiettivo – spiega Ernesto Albanese, presidente di L’Altra Napoli – è recuperare spazi inutilizzati ma di grande valore monumentale per offrire ai giovani di Forcella opportunità di svolgere attività educative, sociali ed economiche. Crediamo che il connubio tra arte, cultura, tradizioni e il legame con il territorio sia la formula giusta per il rilancio del quartiere e i giovani devono essere i protagonisti”.

“E’ un’altra delle bellezze nascoste della città – ha detto il sindaco, Gaetano Manfredi – che grazie a L’Altra Napoli  stato recuperato e rappresenterà un nuovo punto di riferimento fondamentale per il quartiere. E’ un altro tassello della politica di recupero del centro cittadino partendo dalla cultura, dall’arte e dalle attività sociali ed educative per i nostri giovani”.

L’investimento è stato possibile grazie alla generosità di finanziatori e sponsor, tra cui Fondazione Con il Sud, Unicredit, Banca D’Italia, Poste italiane, Fondazione Bnl. Negli spazi si svolgeranno anche attività di sostegno scolastico e ludico-ricreative grazie alla collaborazione di Assogioca, mentre la cooperativa Manallart si occuperà della promozione turistica di Forcella con tour guidati.

Il progetto si inserisce nel solco di quanto già realizzato negli anni da L’Altra Napoli nel rione Sanità . “Investire nel recupero e nella valorizzazione del patrimonio culturale – ha sottolineato Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione Con il Sud – e sui giovani favorendo percorsi di coesione sociale vuol dire cambiare il futuro del nostro Mezzogiorno

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here