Home Cronaca Napoli, pestaggio per spilla antifascista: misure cautelari per 4 esponenti di CasaPound

Napoli, pestaggio per spilla antifascista: misure cautelari per 4 esponenti di CasaPound

305

Perquisita anche la sede napoletana dI Casapound

Tre arresti domiciliari e una misura del divieto di dimora nei confronti di quattro persone, esponenti del comitato provinciale di Napoli di CasaPound, Sezione Berta. La polizia di Stato e il personale della Direzione Centrale della Polizia di prevenzione, su delega del procuratore Gratteri, questa mattina hanno eseguito l’ordinanza cautelare in merito ai fatti commessi. Secondo l’accusa, gli indagati, la sera del 12 ottobre scorso, nel quartiere Vomero, avrebbero sottratto un giubbotto con una spilla con un logo antifascista ad un uomo di 44 anni, minacciandolo con violenze e minacce.

L’attività investigativa, svolta dalla Digos della Questura di Napoli, coordinata dalla procura della Repubblica di Napoli, Gruppo antiterrorismo, ha permesso di ricostruire la dinamica e di risalire agli indagati attraverso un’attenta analisi delle telecamere di videosorveglianza.

Il 44enne, secondo quanto emerge dalle indagini, sarebbe stato minacciato con un coltello e poi immobilizzato dagli indagati che gli avrebbero sottratto il giubbotto. L’uomo sarebbe stato colpito con violenza con calci e pugni al capo e al volto, riportando un severo trauma cranico.

La Digos ha effettuato una perquisizione personale e domiciliare nei confronti, oltre che dei quattro indagati, di un ulteriore militante di CasaPound, indagato in concorso con i destinatari delle misure, per aver avuto anch’egli un ruolo a margine della rapina. La Procura ha anche emesso un decreto di perquisizione locale della sede napoletana di CasaPound per procedere alla ricerca di tracce pertinenti ai reati per cui si procede, anche di tipo informatico, essendo i locali nella disponibilità di uno degli indagati.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here