Home Food Pizzeria Fratelli Cuorvo: le specialità dalla pizza nel ruoto al forno all’omaggio...

Pizzeria Fratelli Cuorvo: le specialità dalla pizza nel ruoto al forno all’omaggio a Marcello Colasurdo de ‘E Zezi

138

di Fabio Sasso

In Campania esiste, tra le tante, una tradizione culinaria che evoca echi di un mondo remoto e rustico. Parliamo della famosa pizza napoletana cotta nel forno a legna nel ruoto. Una consuetudine contadina recuperata dalla Pizzeria Fratelli Cuorvo a Pomigliano D’Arco, in provincia di Napoli. Si tratta di una pizza cotta in una teglia metallica: una ricetta dalle radici antiche su cui i Fratelli Cuorvo hanno investito rendendola una delle specialità della casa. La pizzeria ha però anche tanti altri assi nella manica. È gestita da Gioacchino e Mimmo Cuorvo, due pizzaioli molto noti e apprezzati nel territorio. I fratelli sono infatti inseriti nel settore da generazioni. La loro famiglia lavora nella ristorazione da oltre cinquant’anni. La Pizzeria Fratelli Cuorvo è da sempre luogo di ritrovo di un vasto pubblico affezionato. Il locale è molto spazioso e organizzato su tre piani. Il personale è disponibile e offre un servizio attento alle esigenze dei clienti. Il menù propone un ampio ventaglio di proposte in cui non mancano le pizze senza glutine. L’impasto è altamente digeribile grazie a un processo di lunga lievitazione. Il segreto dei Fratelli Cuorvo risiede, tuttavia, soprattutto nella manualità con cui i panetti vengono lavorati e conditi. Gli ingredienti selezionati rivelano la propria freschezza ad ogni assaggio. La pizza, in fondo, è arte e non un semplice susseguirsi di gesti autonomatici. E proprio in quanto arte può dunque capitare che abbracci altre espressioni dell’animo: è ad esempio quello che accade quando si desidera onorare il ricordo di un caro amico che ha dedicato tutta la vita alla musica. In un prossimo futuro i fratelli Cuorvo hanno, infatti, deciso di omaggiare Marcello Colasurdo con una pizza tutta dedicata a lui. Marcello è venuto purtroppo a mancare a luglio dello scorso anno, ma viene da tutti ricordato come “il re della tammurriata”. Fondatore e voce storica del famoso gruppo operaio E’ Zezi di Pomigliano d’Arco, fin dagli anni Settanta Marcello ha trainato e tramandato la tradizione della tammorra, della canzone vesuviana e dei canti popolari. Non sorprende dunque l’intenzione di Gioacchino e Mimmo di celebrarne la memoria. In fondo i Fratelli Cuorvo hanno passione, talento e creatività da vendere, sempre pronti nel riservare nuovi gusti e sorprese inaspettate.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here