Home Cultura “T&P. Totò e Peppino”, l’omaggio a Beckett di Antonio Capuano al Teatro...

“T&P. Totò e Peppino”, l’omaggio a Beckett di Antonio Capuano al Teatro Mercadante

265
Dal profilo Instagram ufficiale del Teatro di Napoli (@teatrodinapoli).

RECENSIONE – Il sipario si chiude e lo spettatore ha addosso una strana sensazione indecifrabile. Una forte emozione lo travolge, nonostante lo spettacolo di per sé possa averlo disorientato. “T&P. Totò e Peppino”, con testo e regia di Antonio Capuano, ha trionfato così al Teatro Mercadante di Napoli, in scena già dal 16 novembre fino a domani, domenica 27. L’opera è un omaggio al drammaturgo irlandese Samuel Beckett (1906 – 1989) e, sulla scia del famoso Premio Nobel, si lascia inquadrare nel genere del Teatro dell’assurdo. Chi conosce Antonio Capuano attraverso i suoi lavori al cinema nota subito che lo stile è perfettamente nelle corde del regista.

La scenografia è semplice, essenziale. Gli occhi dagli spalti sono tutti per i due attori, unici e protagonisti, che canalizzano su di sé tutta l’attenzione del pubblico. Roberto Del Gaudio e Carlo Maria Todini interpretano rispettivamente Totò e Peppino in maniera magistrale. La voce e le movenze di Del Gaudio evocano tantissimo quelle del vero Antonio De Curtis. Durante le prove, Capuano ha concesso loro tanta libertà pur restando molto esigente.

La trama frastorna il pubblico. Di fondo perché non è una storia. Non ha inizio, sviluppo e conclusione. È una non storia. Elegantissima e confusa, divertente ed evocativa. I dialoghi sono una sorta di collage di citazioni famosissime di Totò, di Peppino, di Alberto Sordi e di Leopardi. I personaggi possono permettersi addirittura di rompere la quarta parete rivolgendosi ai presenti seduti in platea. Lo spettacolo è suggestivo, nostalgico e celebrativo. Appare come un meraviglioso quadro astratto in cui ogni sguardo può scorgere un aspetto nuovo.

 

 

 

Previous articleL’UE accoglie IGP “Olio Campania”: la soddisfazione di Confagricoltura
Next articleLe strade di Napoli: aneddoti e curiosità

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.