Home Calcio Napoli, la sconfitta con il Lille non è un dramma: a gennaio...

Napoli, la sconfitta con il Lille non è un dramma: a gennaio sarà un’altra squadra

Serve davvero preoccuparsi di un'amichevole?

352
21/12/2022 Napoli, Stadio Diego Armando Maradona, incontro di calcio amichevole tra SSC Napoli vs Losc Lille In foto: Giovanni Di Lorenzo of SSC Napoli

Napoli-Lille 1-4. Seconda sconfitta consecutiva dopo l’amichevole con il Villarreal. Ma non c’è nulla da preoccuparsi: niente drammi.

Il successo del Lille è dovuto alla sua prepijarazione avanzata (fra pochi giorni iniziano il campionato) e al loro approccio equilibrato alla partita. È vero che il nostro centrocampo come contro gli spagnoli, è stato poco consistente, la difesa molto disordinata e lontana parente da quella vista fino al mese di Novembre e l’ attacco molto sprecone e poco incisivo. È vero anche che perdere quattro reti in casa al Maradona davanti ai propri tifosi, seppur in amichevole, può essere un motivo di tristezza e di terrore. Ma non si possono creare allarmismi inutili.

Anche in estate le amichevoli non furono a nostro favore, molte volte perdendo e pareggiando partite strane. Eppure appena scesi in campo alla prima giornata di Serie A, contro il Verona, gli azzurri mostrarono un’altra faccia.

La squadra è sempre la stessa, bisognerà trovare la garra e la carica mentale e fisica giusta vista fino allo stop del Mondiale: siamo fiduciosi che Spalletti la saprà ricercare nei suoi uomini.

Dal 4 gennaio ci saranno le partite che contano, e lì bisognerà farsi trovare preparati. Bisognerà tenersi uniti per tutti i pericoli e le difficoltà che arriveranno.

21/12/2022 Napoli, Stadio Diego Armando Maradona, incontro di calcio amichevole tra SSC Napoli vs Losc Lille
In foto: squadra Napoli

Napoli-Lille 1-4: il pensiero di Spalletti sulle due sconfitte e non solo

A fine partita ha parlato mister Spalletti: “Si potevano fare diverse cose meglio, anzi, bisognerà farle meglio. In questo momento si vede che dobbiamo ancora completare la preparazione e quando decidi di giocare in campo aperto o pressare alto diventa difficile tenere il ritmo e gli avversari possono contrattaccare. Un paio di gol subiti non possiamo prenderli, ma è questione di lavoro”.

I calciatori hanno già la testa al 4 gennaio? “Non vedo come fare calcoli o pensieri di questo genere, bisogna sempre andare forte e in questo momento le gambe non supportano l’intensità che vorremmo mettere. C’è subito da dare una stretta dal punto di vista mentale con la consapevolezza di dover dare qualcosa di più a livello individuale e continuare la nostra preparazione”.

Cosa mi è piaciuto di questo mese? “Tutto, i calciatori si sono allenati e siamo riusciti a lavorare bene, senza problemi”.

De Laurentiis negli spogliatoi per farci gli auguri? “Era un po’ accigliato per la partita, però ci ha fatto gli auguri e ci ha spiegato alcune situazioni che riguardano la società, ovvero sulla cena natalizia”.

Kvaratskhelia? “Secondo me sta migliorando, ha recuperato minutaggio e il ragazzo è perfetto, così come il professionista che va solo fatto lavorare” .

Mercato? “Giuntoli è uno sveglio e attento, sondando o anticipando eventuali situazioni favorevoli. Stiamo bene dal punto di vista dell’organico, ovviamente possono capitare situazioni importanti e ci sono squadre che hanno possibilità e voglia di fare offerte per migliorare, ma i miei calciatori mi piacciono”.

21/12/2022 Napoli, Stadio Diego Armando Maradona, incontro di calcio amichevole tra SSC Napoli vs Losc Lille
In foto: Luciano Spalletti Manager of SSC Napoli – Ounas Lille

a cura di Nicola della Gatta ✍🏼

Previous articleNapoli, Al Mann in mostra le meraviglie del millenario Impero bizantino
Next article‘In Dimora’: visite gratuite e concerti nei palazzi storici della Campania
21 anni, laureato in Lettere Moderne presso l'Università Vanvitelli. Grande appassionato di calcio da sempre. Amo raccontare e vivere le emozioni di questo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.