Home News Tempi di buone notizie, eccellenze sanitarie in Emilia

Tempi di buone notizie, eccellenze sanitarie in Emilia

480

Un altro importante traguardo per il  dott. Pasquale Talento, già Presidente nazionale della Società Italiana di Colonproctologia, partenopeo di nascita ed emiliano d’adozione.

Grazie al medico napoletano l’Ospedale Franchini di Montecchio Emilia è  annoverato tra strutture all’avanguardia nella gestione dell’incontinenza attraverso l’adozione  di tecnologie innovative.

La mission del dott. Talento è la qualità della vita dei pazienti che – d’ora in poi – potranno avvalersi di  un innovativo stimolatore  per il controllo intestinale compatibile con la Risonanza Magnetica Total Body ed impiantato per la prima volta in Italia proprio al Franchini in anestesia epidurale.

L’intervento è stato coordinato dal dottor Pasquale Talento chirurgo e coloproctologo dell’Ospedale Franchini di Montecchio Emilia afferente alla struttura di Chirurgia Generale e di Urgenza dell’Ausl-IRCSS di Reggio Emilia e dal suo team operatorio.

Sono più di 7 milioni le persone adulte in Italia – quasi uno su otto – che soffrono problemi del pavimento pelvico come incontinenza fecale (FI) o vescica iperattiva (OAB). Si tratta di situazioni che comportano un significativo cambiamento della qualità di vita dei pazienti, con forti limitazioni della loro vita sociale, professionale e personale, ma che oggi sono curabili grazie ai nuovi sistemi a disposizione. La “neuro modulazione sacrale” avviene tramite un dispositivo medico impiantabile che, attraverso una lieve stimolazione elettrica del nervo sacrale, è in grado di normalizzare la connessione cervello-vescica, alleviando i sintomi. La tecnica prevede l’impianto chirurgico di un elettrodo a livello dei nervi sacrali (collegato con un generatore in una tasca sottocutanea) controllato a sua volta da un telecomando esterno.

Il generatore stimola le radici sacrali mediante impulsi elettrici di bassa intensità con l’obiettivo di ripristinare la funzione residua della continenza.

I recenti progressi tecnologici danno oggi ai pazienti la possibilità di migliorare notevolmente la loro qualità di vita. “Un controllo efficace dell’intestino e della vescica – spiega il dottor Talento – a lungo termine, va significativamente a interferire con tutti gli aspetti della qualità di vita di una persona – dalla sicurezza in sé stessi all’attività fisica, dal lavoro all’intimità. Si tratta di un importante passo per il nostro Ospedale e per l’Azienda che ha sempre creduto nell’attività formativa e nella realizzazione di una struttura dedicata con alto livello di expertise. Grazie ai recenti miglioramenti della neuro modulazione sacrale, i pazienti potranno riappropriarsi della loro vita condizionata da disturbi invalidanti come l’incontinenza che ha un forte impatto sociale”

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here